Attualità

Confcommercio su fiducia imprese e consumatori: “Progressiva discesa”

“Anche a giugno si conferma la progressiva perdita di fiducia tanto delle famiglie quanto degli imprenditori. L’inizio del trend decrescente si può collocare nel secondo quarto dello scorso anno per i consumatori e alla fine del 2017 per gli operatori economici. Non è quindi fenomeno nuovo, né può essere semplicisticamente collegato a questioni mediatiche o ad accidentali eventi della politica corrente. E’ il commento dell’Ufficio Studi di Confcommercio ai dati dell’Istat su fiducia di imprese e famiglie. “D’altra parte, – spiega la nota – è evidente che in giugno il peggioramento della fiducia delle famiglie sia particolarmente grave per la componente legata alle prospettive future, la parte più impattante sui comportamenti d’acquisto. Sul versante delle imprese, in un quadro complessivamente fragile, tiene l’area del turismo e il commercio al dettaglio recupera i livelli di fiducia di marzo, verosimilmente in conseguenza di aspettative favorevoli per la prossima stagione dei saldi”. “In generale, – conclude – i climi di fiducia rilevati per l’Italia sono coerenti con quelli rilevati nel resto dell’Europa, ma il comune deterioramento non può confortare visto che aumenta in generale la probabilità di rallentamento di tutto il sistema economico continentale”.

Related posts

I consumatori in balia di incomprensibili proposte

Redazione Metropoli Notizie

Mega truffa telefonica: trasferisce 3,6 milioni a una falsa poliziotta. Vittima è una anziana donna che per mesi ha ricevuto almeno una telefonata al giorno da parte della sconosciuta che la invitava a mettere in salvo i suoi risparmi.

redazione@metropolinotizie.it

Cos’è e cosa dice la “legge del mare”. Dieci cose da sapere

redazione@metropolinotizie.it

Arbitrato marò, scontro con Nuova Delhi

redazione@metropolinotizie.it

Psicologo a scuola. Diventa legge la proposta Bozzetti: “Norma attesa da un decennio, fondamentale per i nostri ragazzi”

redazione@metropolinotizie.it

Col caldo diventiamo più aggressivi, colpa di un ormone. Scienziati confermano

redazione@metropolinotizie.it

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy