Politica

Conte 2, il nuovo governo giura

Giuseppe Conte ha giurato fedeltà alla Repubblica e alla Costituzione davanti al Capo dello Stato, Sergio Mattarella, nel Salone delle feste del Quirinale. Dopo Conte hanno giurato tutti i 21 ministri del nuovo governo. I membri dell’esecutivo si spostano poi a Palazzo Chigi per la cerimonia di insediamento con la prima riunione del Consiglio dei ministri. Intanto da Bruxelles trapela che l’ex premier Paolo Gentiloni è stato candidato dall’Italia alla Commissione europea.

Bonafede e Costa giurano con la mano sul cuore

Alfonso Bonafede, confermato titolare della Giustizia, giura da ministro con la mano sul cuore davanti al presidente della Repubblica. Poco dopo, anche Sergio Costa, confermato ministro dell’Ambiente, ha giurato con la mano sul cuore. In ossequio al suo background militare, prima di raggiungere il tavolo del giuramento, Costa si è posto sull’attenti e ha battuto i tacchi.

Conte giura nelle mani del Capo dello Stato

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha giurato nelle mani del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Conte ha firmato con la propria penna, che ha estratto dal taschino della giacca, e non utilizzando quella a disposizione sul tavolo. Quindi ha preso posto accanto al Capo dello Stato.

Al termine del giuramento, Sergio Mattarella e Giuseppe Conte hanno lasciato il tavolo e hanno raggiunto i ministri, per la foto di rito. Poi il premier e il Capo dello Stato hanno scattato una foto solo con le sette donne dell’esecutivo.

Fonte: TGCOM

Related posts

Salvini non tiri troppo la corda perchè i sondaggi possono essere ridimensionati da eventi imprevedibili.

Redazione Metropoli Notizie

Governo, Congedo: “Lunedì, FdI Puglia in piazza Montecitorio per ‘elezioni subito’

redazione@metropolinotizie.it

QUANDO L’ORDINE DIVENTA POTERE

redazione@metropolinotizie.it

Prescrizione,Amati: Con Bonafede siamo passati dallo stato del diritto a quello del rovescio.

Redazione Metropoli Notizie

La complicata questione del vicepremier nel governo M5s-Pd

redazione@metropolinotizie.it

Il valzer delle nomine spartitorie.

redazione@metropolinotizie.it

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy