Economia salute

Contributo regionale per l’acquisto di parrucche per pazienti oncologici

Nota del consigliere regionale Enzo Colonna

“Sono estremamente significativi i dati relativi all’attuazione della misura della Regione Puglia finalizzata a concedere contributi sino a 300 euro per l’acquisto di parrucche a favore di pazienti oncologici che abbiano subito la perdita di capelli (alopecia) in conseguenza di trattamenti chemioterapici.
Si tratta, ricordo, di una misura prevista dalla legge regionale n. 8 del 2 maggio 2017, approvata all’unanimità dal Consiglio, al cui testo finale ho contribuito con alcuni miei emendamenti, e attuata grazie al deciso impulso dell’allora assessore, il compianto Totò Negro.
Ebbene, in quasi due anni di operatività della misura sono stati oltre 2100 i contributi sinora riconosciuti, di cui 1161 nel 2018 e circa 600 solo nel primo semestre del 2019.
Un dato che testimonia l’efficacia di questa iniziativa regionale che fornisce un concreto supporto ai pazienti soprattutto sotto il profilo psicologico e per il recupero della qualità della vita con specifico riguardo agli aspetti relazionali ed interpersonali.
Numeri che hanno richiesto un lavoro rilevante per cui ringrazio le Aziende sanitarie pugliesi e la Sezione “Inclusione sociale attiva e Innovazione delle reti sociali” della Regione.
Ringrazio altresì, per l’impegno sulla tematica, le associazioni di volontariato attive a livello territoriale; tra le esperienze più significative e limitandomi all’area murgiana, ricordo le associazioni “Una stanza per un sorriso” di Altamura, “Banca dei Capelli e oltre” di Acquaviva delle Fonti, “Un Angelo per Capello” di Santeramo in Colle.

Torno perciò a segnalare che la misura è sempre attiva ed è possibile presentare domanda, alla Azienda sanitaria di riferimento, per la concessione di un contributo sino a un massimo di 300 euro per l’acquisto di una parrucca.
Per l’anno in corso, le risorse disponibili ammontano a 300 mila euro.
Può beneficiare del contributo chi sia residente in Puglia, sia affetto da alopecia a seguito di terapia chemioterapica per patologie tumorali e abbia sostenuto la spesa per l’acquisto di parrucca, regolarmente quietanzata.
La procedura di presentazione delle domande per la selezione dei beneficiari è aperta (o a sportello) e dunque non presuppone la costituzione di una graduatoria, ma solo l’ammissione al beneficio che viene comunicata entro trenta giorni dalla presentazione della domanda ove sussistano i requisiti.
Le istanze dovranno essere presentate sulla base di un format di domanda unico regionale che è disponibile attraverso il Portale PugliaSalute (https://www.sanita.puglia.it/ricerca_det/-/journal_content/56/36057/contributo-a-sostegno-dell-acquisto-di-parrucche) e i siti web delle ASL nonché delle Aziende Ospedaliere e degli IRCCS pubblici e privati del Servizio Sanitario Regionale. Alla domanda dovrà essere allegato il giustificativo di spesa regolarmente quietanzata.
Per quanto riguarda la ASL di Bari, il modello di domanda è scaricabile dal seguente link:
https://www.sanita.puglia.it/web/asl-bari/archivio-news_det/-/journal_content/56/25619/contributo-parrucche-per-malati-oncologici

Invito, infine, le Direzioni delle Aziende sanitarie pugliesi a rilanciare in termini informativi questa opportunità offerta dalla Regione e a darne massima diffusione, attraverso la pubblicazione di link o banner dedicati nelle home page dei rispettivi portali web, in modo da informare in modo più efficace i cittadini interessati”.

/comunicato

Related posts

Non sanno più come metterci in croce, altro che niente tasse!

redazione@metropolinotizie.it

Integratori alimentari a base di curcuma associati a casi epatite. Il ministero della Salute segnala nuovi aggiornamenti sui prodotti ritirati. Sono 19 i casi segnalati dall’Iss.

redazione@metropolinotizie.it

Dieta anticancro: latte per prevenire tumori e diabete

redazione@metropolinotizie.it

Damascelli: disservizi nell’ex ospedale di Bitonto, basta con le attese

Redazione Metropoli Notizie

Vorremmo spiegazioni più dettagliate per le bollette Amgas a Bari.

redazione@metropolinotizie.it

Inps per Tutti, al via gli incontri itineranti nelle strutture del welfare

Redazione Metropoli Notizie

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy