Puglia

Contro ‘disumanità’ pomodoro solidale

Progetto di inclusione lavorativa di associazioni Bari e Nardò

Alla “disumanità” del secreto sicurezza bis approvato ieri dal Senato, le associazioni ‘Solidaria’ di Bari e ‘Diritti a Sud’ di Nardò rispondono con un progetto di inclusione socio-lavorativa per la produzione e vendita di salsa di pomodoro da coltivazioni agroecologiche.


 “Di fronte alla disumanità che si fa legge – si legge in una nota di Solidaria – non possiamo fermarci, abbiamo il dovere etico e morale di resistere, di continuare a dissentire. Noi lo facciamo costruendo una filiera etica e solidale del pomodoro, lungo la quale nativi e migranti insieme si incontrano e si organizzano, programmano cosa, quanto e come produrre, vivono aspettative di vite e lavoro in comune, senza padroni”.

Il progetto si chiama ‘Sfruttazero’ ed è giunto al sesto anno.
Quest’anno nei campi di Bari e Nardò le due associazioni hanno piantato circa 30 mila piantine di pomodori, contrattualizzando 30 braccianti, italiani e migranti africani.

Fonte: Ansa

Related posts

Non meravigliamoci di Salvini ma dei leghisti di Puglia

Redazione Metropoli Notizie

Uffici regionali pugliesi a Tirana, Laricchia: una storia poco chiara

Redazione Metropoli Notizie

Ex Ilva, Franzoso: “Immunità mette tutti d’accordo. Anche Emiliano col nuovo Governo ha cambiato idea”

redazione@metropolinotizie.it

Notte della Taranta. Trevisi presenta richiesta di accesso agli atti. “Necessaria chiarezza sul ruolo della Regione”

redazione@metropolinotizie.it

Degrado Stazione FSE di Bari via Oberdan – aggiornamenti

redazione@metropolinotizie.it

Centri di servizio per il volontariato. Laricchia (M5S): “Regione s’impegni per salvaguardare il volontariato”

redazione@metropolinotizie.it

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy