Puglia

Contro ‘disumanità’ pomodoro solidale

Progetto di inclusione lavorativa di associazioni Bari e Nardò

Alla “disumanità” del secreto sicurezza bis approvato ieri dal Senato, le associazioni ‘Solidaria’ di Bari e ‘Diritti a Sud’ di Nardò rispondono con un progetto di inclusione socio-lavorativa per la produzione e vendita di salsa di pomodoro da coltivazioni agroecologiche.


 “Di fronte alla disumanità che si fa legge – si legge in una nota di Solidaria – non possiamo fermarci, abbiamo il dovere etico e morale di resistere, di continuare a dissentire. Noi lo facciamo costruendo una filiera etica e solidale del pomodoro, lungo la quale nativi e migranti insieme si incontrano e si organizzano, programmano cosa, quanto e come produrre, vivono aspettative di vite e lavoro in comune, senza padroni”.

Il progetto si chiama ‘Sfruttazero’ ed è giunto al sesto anno.
Quest’anno nei campi di Bari e Nardò le due associazioni hanno piantato circa 30 mila piantine di pomodori, contrattualizzando 30 braccianti, italiani e migranti africani.

Fonte: Ansa

Related posts

Damascelli: disservizi nell’ex ospedale di Bitonto, basta con le attese

Redazione Metropoli Notizie

Foggia. Concorso dell’Asl per l’assunzione di tecnici radiologi. M5S: “Denunciate criticità nella prova selettiva. Subito audizioni per fare chiarezza”

redazione@metropolinotizie.it

Spiagge Puglia tornano ‘plastic free’

redazione@metropolinotizie.it

Usb, nauseabonda puzza di gas a Taranto

redazione@metropolinotizie.it

Ospedale di Monopoli: il parcheggiatore abusivo timbrava per i presunti lavativi

Redazione Metropoli Notizie

Conca (M5S) Emiliano mi quereli ma non esiste uno studio di fattibilità sull’ospedale del nord barese

Redazione Metropoli Notizie

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy