Ambiente e Vita Economia

Crisi del mercato oleario, approvata la mozione di Damascelli

Nota del consigliere regionale di Forza Italia, Domenico Damascelli.
“Approvata all’unanimità la mozione che ho presentato per richiedere misure concrete e urgenti a supporto del settore olivicolo pugliese: ci si aspettava una buona campagna olearia e, invece, è in atto un crollo vertiginoso del prezzo delle olive e dell’olio. Quotazioni di mercato ai minimi a causa delle importazioni selvagge dall’estero di fiumi di olio di dubbia e ignota provenienza. Oggi, in molti casi, le aziende non riescono nemmeno a coprire i costi di produzione per il crollo dei prezzi. E noi abbiamo il dovere di dare un segnale forte, perché si tratta di un segmento produttivo essenziale per l’intera economia regionale: un terzo dell’olio prodotto in Italia è pugliese. Si tratta dell’ennesima stangata al settore, che si aggiunge al dramma delle gelate del 2018 e al flagello della Xylella.

Chiediamo allora che la Giunta della Regione Puglia si impegni concretamente, intervenendo presso il Governo nazionale per richiedere l’attivazione di misure urgenti a salvaguardia del comparto olivicolo pugliese attraverso controlli doganali più stringenti, serrati, per bloccare le importazioni selvagge e fraudolente. Ancora: nella mozione si richiede al Governo l’effettiva abolizione del segreto di Stato sulla provenienza dei prodotti agroalimentari importati in Italia, tristemente ancora in vigore. Così come chiediamo di sollecitare il Ministero per le Politiche agricole e forestali a dare attuazione alla legge 44/2019 per le emergenze in agricoltura, relativa alle calamità che gli olivicoltori hanno subìto nel 2018. Nonostante le battaglie fatte insieme al popolo pugliese, alle organizzazioni e agli agricoltori del nostro territorio, ancora oggi a quelle imprese non è dato ancora alcun indennizzo. L’ulteriore richiesta è quella di insistere con il Ministero dello Sviluppo economico affinché siano attivate misure di difesa commerciale, previste anche dalla legislazione dell’Unione europea, al fine di ripristinare un’effettiva concorrenza nel mercato comunitario, anti dumping e anti sovvenzioni. Ringrazio tutti i colleghi consiglieri per aver condiviso la mia proposta: dalla Puglia abbiamo mandato un messaggio forte e chiaro al Governo nazionale”.

/comunicato

Related posts

Mazzarano:Nelle ore drammatiche della vicenda Ilva,la Puglia dichiara lo stato di emergenza climatica ambientale

Redazione Metropoli Notizie

L’uso del contante in Italia è davvero un’anomalia?

redazione@metropolinotizie.it

“Xylella: dalla prova scientifica alla decisione politica per la rinascita dell’ulivo in Puglia”: al Politecnico incontro pubblico con Amati

redazione@metropolinotizie.it

L’acqua del Pertusillo che giunge nelle nostre case potrebbe essere inquinata? Cosa ne pensano il NOE e l’AQP?

Redazione Metropoli Notizie

Cambiamenti climatici: il Mediterraneo soffre il doppio degli oceani.

redazione@metropolinotizie.it

Eventi estremi, CIA Puglia: “Agricoltori ostaggi del clima e del rischio idraulico”

redazione@metropolinotizie.it

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy