Senza categoria

Curatele fallimentari con scadenze bibliche: Lettera aperta al Presidente del CSM.

curtela-fallimentareCaro Presidente Vietti,

è vero che le dita della mano sono diverse e che anche nella magistratura ci sono bravi, e meno bravi esponenti, ma può una curatela  fallimentare durare quindici anni? Le cito solo alcuni titoli di giornali a Bari. Repubblica Bari: Inchiesta “Gibbanza” chiesti 40 rinvii a giudizio; Gazzetta del Mezzogiorno: sentenze tributarie vendute; ci sono altri giornali con altri titoli ad effetto, e tra i personaggi coinvolti ce ne sono alcuni interessati alle curatele eterne che servono solo a rimpinguare le tasche degli incaricati dalla sezione fallimentare del tribunale di Bari. Ora io mi pongo una domanda semplice: come vengono assegnati gli incarichi?C’è un limite in cui questa curatela deve esaurirsi? Ce ne sta una in particolare, e riguarda una vecchia azienda di forniture navali a Bari di proprietà dei defunti fratelli Cianciola; ebbene questa vicenda si trascina da oltre quindici anni, e sarebbe interessante conoscere innanzitutto il perchè  e poi, quanto è stato speso in questi anni e quanto sarebbe rimasto di liquidità finanziaria da erogare agli operai in vergognosa attesa? Non abbiamo titolo ad interloquire con la presidenza della sezione fallimentare del Tribunale di Bari che sappiamo essere persona di grande prestigio, ma abbiamo comunque il diritto di capire in questa nostra strana Italia, se esiste un’autorità titolata a spiegare , specie alle persone direttamente interessate se debbono rassegnarsi a subire senza poter reagire, queste lentezze che hanno il sapore dell’ambiguità. Ci auguriamo, Presidente Vietti, in nome della trasparenza che il Consiglio Superiore della Magistratura possa vederci chiaro in questa strana vicenda.

 Lucio Marengo

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy