Puglia Sanità

De Leonardis: “Utimo piano di riordino, ancora e sempre senza confronto e discussione”

Nota del consigliere regionale Giannicola De Leonardis. 
“Il prossimo 18 luglio verrà consegnata al Ministero della Sanità l’ultima versione del Piano di riordino ospedaliero della Regione Puglia, ancora una volta senza alcun coinvolgimento della Commissione, del Consiglio, senza alcun confronto con i territori e con i sindaci, senza alcuna verifica dell’impatto delle precedenti stesure con i direttori generali delle Asl e con tutti gli operatori e i diretti interessati. Con un assessore al ramo, il presidente Michele Emiliano, che comunica solo attraverso comunicati stampa e interviste estemporanee, ma con il quale in questi anni è stato impossibile discutere sul piano politico delle scelte operate, pur in un ambito così delicato e apprezzando la professionalità e il lavoro fatto dai Direttori del Dipartimento, Giancarlo Ruscitti prima e Vito Montanaro adesso. 


E così, per citare la sola provincia di Foggia, continua a regnare l’incertezza sul futuro dell’ospedale San Camillo De Lellis di Manfredonia, anche se si viene bollati come ‘cretini’ se si osa porre legittime domande ed esprimere riserve. E l’ospedale Lastaria di Lucera, passato dall’Asl Foggia al policlinico Ospedali Riuniti di Foggia dopo una delibera di giunta del 9 aprile scorso, manterrà gli stessi reparti e lo stesso personale o verrà potenziato? Parliamo di presidi di fondamentale importanza, al di là dei numeri, perché primo riferimento di comunità come i Monti Dauni particolarmente penalizzate in termini di viabilità, mobilità e collegamenti, o che nei mesi estivi vedono aumentare in maniera esponenziale il bacino di utenza (Manfredonia, la porta del Gargano Nord). 


Tutta questa consiliatura, dall’insediamento dell’esecutivo, si è svolta all’insegna dell’improvvisazione anche e soprattutto in materia di sanità, all’insegna del ‘lo scopriremo solo vivendo’, per citare la coppia Mogol-Battisti. E l’assenza oggi del presidente Emiliano in Commissione per discutere del Piano di riordino rappresenta un copione al quale ormai siamo abituati e assuefatti, ma che non per questo finiremo di stigmatizzare”.

/comunicato 

Related posts

Minori in affido, M5S: “Presto interrogazioni in tutti i comuni pugliesi per chiedere chiarezza”

redazione@metropolinotizie.it

Oncoematologia Taranto, Perrini: “Petizione per intitolare il reparto alla Toffa, ma funzionante ed efficiente”

redazione@metropolinotizie.it

PSR, IL 4 LUGLIO AUDIZIONE IN COMMISSIONE AGRICOLTURA, SU INIZIATIVA DI DAMASCELLI (FI)

redazione@metropolinotizie.it

Spesa farmaceutica, le audizioni in prima commissione regionale

Redazione Metropoli Notizie

Bilancio di previsione 2020 approvato con l’aggiornamento al DEFR

Redazione Metropoli Notizie

Precari Arif, Marmo e Gatta: “Emiliano dia risposte, personale va stabilizzato”

redazione@metropolinotizie.it

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy