Economia

Debiti fuori Bilancio. Laricchia (M5S): “Chiesti approfondimenti su un debito di 6mila euro lievitato a 177mila”

“Un  risarcimento danni di poco più di 6000 euro, che la Regione è stata condannata a pagare a una cittadina di Grottaglie nel 2013, è diventato un debito fuori bilancio di oltre 177000 euro. Vogliamo capire come sia stato possibile, per questo abbiamo chiesto di sospendere la votazione sul disegno di legge in questione approvato in Giunta lo scorso 2 agosto, in modo da avere gli approfondimenti necessari.” Lo dichiara la consigliera del M5S Antonella Laricchia a margine della seduta della I Commissione in cui sono stati discussi ddl suo debiti fuori bilancio. In particolare la consigliera pentastellata ha chiesto spiegazioni sul DDL 164 del 2/08/2019.  La vicenda riguarda una cittadina che ha citato in giudizio l’ERSAP davanti al Tribunale di Taranto per l’occupazione di un fondo di sua proprietà in agro di Grottaglie, a seguito di un esproprio  autorizzato dal Prefetto di Taranto per la durata di due anni, per l’esecuzione di alcune strade agricole. Dopo vari passaggi la Regione è stata condannata dalla Corte d’Appello di Lecce al risarcimento dei danni, oltre alla rivalutazione monetaria e agli  interessi dal 1976 e al pagamento delle spese processuali. Il debito fuori bilancio ammonta ora complessivamente a  € 177.603,80, di cui  € 6.744,01 per la somma riconosciuta a titolo di risarcimento danni; € 53.958,82 per rivalutazione fino alla data della sentenza (06.06.2018)€ 64.117,11 per interessi sino al 30.04.2019 e € 52.783,86 per spese processuali.

Non si tratta del primo caso  spiega Laricchia –  in cui la Regione dà il via libera al riconoscimento di cifre ingenti senza richiedere alcun chiarimento. Purtroppo si tratta di una causa andata avanti per molti anni,  per cui sarà difficile risalire ai diversi passaggi, ma abbiamo il dovere di provarci. I debiti fuori bilancio costano ogni anno milioni di euro ai pugliesi e spesso vengono approvati dalla Giunta con eccessiva leggerezza, come dimostra quanto avvenuto a luglio quando siamo riusciti a far stralciare 40 debiti per una cifra complessiva di oltre 500mila euro da corrispondere ad avvocati esterni che avevano difeso la Regione in diverse cause. non si può continuare così, senza il minimo rispetto per i soldi dei pugliesi”.

/comunicato

Related posts

Il 31 luglio scade la prima rata per chi vuole rottamare le cartelle

redazione@metropolinotizie.it

Collegi revisori dei conti. M5S: “Dopo la diffida le nomine, ma mancano ancora Asl di Foggia e Ospedali Riuniti”

redazione@metropolinotizie.it

Chi ce li manda questi AD terminator delle grandi aziende?

Redazione Metropoli Notizie

Inps per Tutti, al via gli incontri itineranti nelle strutture del welfare

Redazione Metropoli Notizie

Aiuti UE a stoccaggio privato olivo di oliva, Marmo: “In Spagna si stanno già organizzando è bene che anche l’Italia aderisca”

redazione@metropolinotizie.it

Lo Stato non sa dove prendere i soldi che servono? Si aumentino gli importi delle giocate

redazione@metropolinotizie.it

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy