Senza categoria

Dolce naufragare del sistema di trasporto a Roma e a Bari

Mentre stamattina andava in onda l’intervista al presidente delle Ferrovie sud est, un convoglio della metro A di Roma Agnanina, deragliava obbligando la chiusura nell’ora di punta, della metropolitana. Non c’è giorno che la metro di Roma non registri qualche problema, dalle scale mobili ai treni, con gravi ripercussioni sul trasporto dei pendolari. Se Atene piange , Sparta non ride. Lenci ha raccontato stamattina di cosa stia succedendo alle FSE qui a Bari e al solito si parla di avere pazienza, che occorre un ulteriore sforzo da parte della comunità, che hanno sostituito molti bus e che occorre interrare alcuni passaggi a livello. Nulla si dice delle attuali condizioni in cui FSE è stata lasciata dopo l’intervento della triade commissariale e di chi siano le colpe se i treni si trovino in queste condizioni tanto che, dice Lenci, dovranno essere integralmente ricostruiti dopo le follie dell’imperatore gran commissario che ha voluto  buttare bambino e acqua sporca. Lenci dice che si stanno ristrutturando i treni ma in verità su 27 ATR solo due oggi sono nelle mani del costruttore e di Trenitalia.A Foggia però perché FSE non dispone neanche di una officina degna di questo nome e anche perché i suoli sono stati sequestrati dal NOE. L’unica officina sarebbe quella di Lecce ma è prossima alla chiusura perché i treni sono così lunghi da non poter neanche esservi ricoverati. Lenci sta facendo il possibile, compatibilmente, dopo il passaggio di Attila che non ha investito neanche un centesimo. Anzi ha indebitato ancora di più la società provvedendo solo al pagamento del debito nei confronti della banca e non dei fornitori. Si chiede pazienza a chi in questi tre anni di commissariamento ha visto i treni andare in tilt con ruote e freni consumati. Sono stati sfiorati incidenti dalle conseguenze che potevano essere tragiche. Personale non addestrato alla guida e riparazioni fatte approssimativamente hanno aumentato la insicurezza del traporto su ferro e infatti la Procura di Lecce ha spiccato diversi avvisi di garanzia ai quali, i proconsoli del ministero, sembrano essere impermeabili.  Pazienza diceva Lenci, chiede pazienza a chi ha perso ormai non solo la pazienza ma anche la fiducia nelle istituzioni e lo story teller e soprattutto il viso di Lenci stamattina erano un tutt’uno con la tristezza della nostra regione governata da poteri economici distruttivi, secondi solo alla xylella che tutto contamina e tutto dissecca. Speriamo bene e nel frattempo, cari lettori, pazienza!

Related posts

Le lettere di patronage rilasciate alle Ferrovie del Sud Est

Redazione Metropoli Notizie

Aggiornamento dell’Albo dei giudici popolari per il biennio 2019/ 2021

Redazione Metropoli Notizie

Conoscere la Costituzione italiana. Un percorso guidato

Redazione Metropoli Notizie

Il Governatore Emiliano non ha certamente preoccupazioni per la sua rielezione

Redazione Metropoli Notizie

Altre considerazioni sulla vicenda delle ferrovie del Sud Est

Redazione Metropoli Notizie

Il salto della quaglia è ritornato di moda,ma ha poco di politico

Redazione Metropoli Notizie

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy