Attualità Politica

E se fossimo tutti rifugiati politici?

Il caso della capitana della Sea Watch, apre scenari nuovi, uno fra tutti la possibilità così almeno dice Graziano Delrio, di NON rispettare la Legge. Praticamente chi si trovasse in oggettiva difficoltà, può, a sentire l’ex sindaco di Reggio Emilia, paese tristemente noto per la questione dei bimbi rubati, fregarsene della legge. Quello che intendiamo dire, è che se un gruppo di 42 italiani (tanti sono i naufraghi ostaggio della tedesca capitana) alle prese con Equitalia, magari avendo anche perso il posto di lavoro, nominando un capitano o capitana tedeschi, potrebbero decidere di smettere di pagare la bolletta o le tasse, per necessità. La capitana dice di avere agito infrangendo la legge nel porto di Lampedusa, per il bene di uomini donne e bambini. Anche noi teniamo famiglia e abbiamo bambini ai limiti della denutrizione, e non sappiamo come fare per sopravvivere al disastro fatto da gente come Delrio. Ma se sei italiano, puoi anche crepare di fame, che tanto a nessuno frega niente. Una volta si chiamava disubbidienza civile e i sinistrorsi applaudivano esattamente come oggi. Orsù brava gente, noleggiamo una nave dei disperati italiani ed entriamo nel porto di Fiumicino chiedendo asilo politico alla Raggi, altro grande esempio di capacità nel risolvere problemi. La nave si chiamerà italians watch. E le tv finalmente si occuperanno di noi italiani disperati ed abbandonati.

Related posts

Di Maio esulta per una discutibile sentenza della Cassazione riguardo i vitalizi,ma è preoccupato del limite dei due mandati che potrebbero vederlo fuori dal Parlamento.

Redazione Metropoli Notizie

Arcelor Mittal: dal primo luglio 1.395 dipendenti in cassa integrazione

redazione@metropolinotizie.it

Congedo: Ok accoglienza,ma l’unica soluzione è il blocco navale

Redazione Metropoli Notizie

Sessismo anche nelle aule di giustizia. Turchia, giudice critica un’avvocata per la minigonna, sospeso

redazione@metropolinotizie.it

Arresto di Cera ecco i protagonisti di questa vicenda.

Redazione Metropoli Notizie

Trasporti, sciopero nazionale a luglio. La protesta è in programma per tre giorni a partire dal 24 luglio. Lo Sportello dei Diritti informa i passeggeri sui possibili disagi. Si tratta di tutti i trasporti pubblici, tra cui anche le ferrovie e il trasporto aereo.

redazione@metropolinotizie.it

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy