Politica

Emergenza Rifiuti. Trevisi: “Se fosse stata approvata la mia proposta legge oggi il rifiuto in Puglia sarebbe una risorsa e non un problema”

“Ancora una volta ci troviamo in una situazione di emergenza: l’ennesimo fallimento della gestione Emiliano, che ha previsto l’istituzione dell’AGER affidandole il compito di programmare le scelte impiantistiche, ma che si sta rivelando incapace di gestirle sulla base del principio di prossimità e autosufficienza. Purtroppo sono state ignorate tutte le nostre proposte per favorire in via prioritaria il recupero di materia dai rifiuti e introdurre una governance capace di chiudere il ciclo dei rifiuti a livello provinciale, preferendo dare priorità all’istituzione di carrozzoni che servono solo a favorire gli interessi di Emiliano nell’assegnare le poltrone”, è l’attacco del vicepresidente della commissione Ambiente, il consigliere del M5S Antonio Trevisi, in seguito alle ordinanze con cui la Regione ha imposto l’arrivo nell’impianto di biostabilizzazione di Poggiardo del rifiuto organico dei comuni del brindisino, a causa della chiusura dei due impianti di Ginosa e Lucera, che trattavano il 40% della frazione organica pugliese. 

“Ordinanze – incalza il pentastellato – che hanno scatenato la protesta delle amministrazioni: il sindaco di Poggiardo, che ha emesso un’ordinanza a tutela della salute della comunità, ha annunciato una protesta davanti ai cancelli dell’impianto; mentre il sindaco di Galatone ha fatto sapere che l’impianto “Cave Marra” ha una capienza di 10.400 tonnellate annue di umido e può ospitare i rifiuti organici solo dei Comuni dell’Aro 6 (Nardò, Alezio, Aradeo, Collepasso, Galatone, Neviano, Sannicola, Seclì, Tuglie). Ancora una volta i Comuni pagano per la totale mancanza di programmazione da parte della Giunta e i cittadini sono costretti a subire continui aumenti dell’ecotassa. Il fatto più grave è negare l’evidenza: in Puglia esiste un’emergenza rifiuti e il serio rischio è che numerosi impianti, operando in deroga alla capacità consentita, accolgano ben oltre la loro capienza, causando problemi ambientali non indifferenti alla popolazione”.

/comunicato

Related posts

F.I. criteri rigorosi per l’ammissione dei candidati al congresso

Redazione Metropoli Notizie

Elezioni regionali in Puglia, Emiliano si sottoporrà alle primarie?

Redazione Metropoli Notizie

Governo, M5S: “Quando parla di inciuci l’onorevole Sasso dovrebbe guardare in casa sua”

redazione@metropolinotizie.it

Gli scarsi risultati degli “scienziati” delle Ferrovie del Sud Est

redazione@metropolinotizie.it

Elezioni regionali in Puglia: questa volta Emiliano ha ragione e si autocandida

Redazione Metropoli Notizie

Erogazione aiuti alle piccole e medie imprese in Puglia, ritardi inaccettabili.

redazione@metropolinotizie.it

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy