Attualità

Esistono ancora le associazioni dei consumatori tartassati e indifesi?

C’erano una volta le associazioni dei consumatori alle quali ci si poteva rivolgere per tentare di risolvere problemi di presunti abusi o eccessi da parte di aziende fornitrici di servizi. A Cassano Murge un utente ha ricevuto per una villetta di 50mq. una bolletta di consumo del gas di euro 170 specificata in maniera incomprensibile così come segue. Spesa per la materia gas naturale euro 76,55- Spesa per il trasporto del gas naturale e la gestione del contatore euro 45,62 – spesa per gli oneri di sistema euro 1,77 – Totale imposte e Iva,euro 45,75. La villetta in questione è stata a lungo disabitata e si tratterebbe di consumi presunti, e per una contestazione occorrerebbe recarsi a Matera. La bolletta giunta composta di cinque pagine di difficile interpretazione ci è stata recapitata da un utente disperato che prima di ogni cosa avrebbe il diritto di poterci capire qualcosa visto che sembra assurdo che si debba pagare più di tasse che di consumo. Ci rivolgiamo alle autorità di controllo perché se si deve pagare, si ha almeno il diritto di capire.

Related posts

Con i saldi estivi le vendite aumentano? Che effetti hanno questi saldi sui consumi delle famiglie e le vendite dei negozi?

redazione@metropolinotizie.it

Aereo rompe motore in volo, video choc.

redazione@metropolinotizie.it

Proprietari in vacanza, ma i ladri non vanno in ferie. Come evitare i furti in casa: tanti consigli utili dallo Sportello dei Diritti per non rimanere vittima di furti con scasso nella propria abitazione.

redazione@metropolinotizie.it

Il polo della Giustizia nelle ex Casermette: quando, come e quanto costerà?

Redazione Metropoli Notizie

MiniBOT: strumento illegale?

redazione@metropolinotizie.it

Come sopravvivere alla “sindrome da rientro”

redazione@metropolinotizie.it

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy