Puglia

Ex Ilva, genitori occupano scuola.

Aree sotto sequestro per problemi inquinamento

Un gruppo di genitori degli alunni delle scuole Deledda e De Carolis del rione Tamburi di Taranto, chiuse dall’1 marzo su ordinanza sindacale per la loro vicinanza alle collinette ecologiche dell’ex Ilva sotto sequestro per problemi di inquinamento, ha trascorso la notte nel cortile del plesso Deledda, occupato simbolicamente da ieri. I genitori chiedono chiarezza al Comune dopo che l’Arpa Puglia ha accertato un superamento delle Concentrazioni soglia di contaminazione (Csc) nell’area delle collinette, in particolare valori di policloro-dibenzo-p-diossine di 45,06 ng/Kg a fronte di un valore limite di 10. Le collinette sono barriere artificiali realizzate negli anni Settanta per dividere le abitazioni dal siderurgico, ma che sarebbero state trasformate in discariche industriali.
 I genitori annunciano “permanenza ad oltranza”, fino ad avere risposte “verificabili rispetto all’inizio del nuovo anno scolastico”, ora incerto, e “pretendiamo di vivere e restare liberamente nel nostro quartiere”. (ANSA).

Related posts

Consiglio regionale, caduto il numero legale a inizio seduta. M5S: “La Puglia non può andare avanti così”

redazione@metropolinotizie.it

Un caso di successo. Le manutenzioni esternalizzate a Alstom

redazione@metropolinotizie.it

Rifiuti, Zullo: “Non so se solidarizzare con i sindaci per l’emergenza o indignarmi per il suo silenzio”.

redazione@metropolinotizie.it

Bozzetti (M5S): “Solidali con i lavoratori in stato di agitazione, ignorati dall’amministrazione regionale”.

redazione@metropolinotizie.it

Consiglio regionale: ok alla legge che disciplina l’attività estrattiva

redazione@metropolinotizie.it

Aiutiamo i nostri produttori acquistando prodotti enogastronomici a chilometro zero.

Redazione Metropoli Notizie

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy