Puglia

Falso complotto Eni: indagato Capristo

La Procura di Messina ha indagato per abuso d’ufficio il procuratore di Taranto Carlo Maria Capristo. Le accuse si riferiscono all’epoca in cui il magistrato era a capo della Procura di Trani e riguardano la vicenda dell’esposto anonimo su un presunto complotto contro l’Eni e il suo Ad Claudio Descalzi recapitato alle procure di Trani e Siracusa. “Sono stato già interrogato dai colleghi di Messina – spiega Capristo – e ho rappresentato loro la correttezza del mio operato”.
“Quando giunsero gli anonimi a Trani – aggiunge – furono assegnati a due sostituti che si occuparono dei doverosi accertamenti sulla loro fondatezza”. “Successivamente – rileva – venne formalizzata una articolata richiesta del fascicolo dal PM di Siracusa. La richiesta fu analizzata dai due PM che con apposita relazione mi rappresentarono che gli atti potevano essere trasmessi. Vistai la relazione e disposi la trasmissione del fascicolo al Procuratore di Siracusa. Nessuno poteva immaginare all’epoca alcun preordinato depistaggio”.

Fonte: Ansa

Related posts

Spettacolo incredibile nelle acque del Salento: anche la manta volante. Il grande pesce cartilagineo spicca il volo al largo di Frigole, Marina di Lecce, nel filmato di un leccese (video)

redazione@metropolinotizie.it

Non meravigliamoci di Salvini ma dei leghisti di Puglia

Redazione Metropoli Notizie

Ginecologia ospedale San Paolo, Damascelli: “Penalizzata da carenza di personale e strumenti obsoleti”

redazione@metropolinotizie.it

La Puglia ultima in Europa, incapace di utilizzare i fondi per l’agricoltura

redazione@metropolinotizie.it

Conca – Regione Puglia: buco da 51 milioni di euro nella spesa sanitaria

Redazione Metropoli Notizie

Piano coste: il commissariamento voluto dall’assessore Capone, uno spreco di tempo e risorse

Redazione Metropoli Notizie

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy