Senza categoria

Fibronit: la gente continua ad ammalarsi e morire mentre l’appalto per la bonifica è ancora bloccato

fibronit-vista-generale-dopo-la-bonifica-2007Ieri mattina, domenica 3 agosto mi ha fermato una signora e mi parlato di un ennesimo dramma familiare in corso a causa del maledettissimo amianto che continua a mietere vittime, mentre la gara di appalto per la bonifica, dopi i dieci inutili anni della gestione Emiliano e la prima messa in sicurezza provvisoria, si è arenato come sempre accade per un ricorso presentato da una ditta esclusa ed i tempi della conclusione sono affidati agli assurdi iter giudiziari, mentre la gente continua a morire. Sono tentato di urlare la mia rabbia nei confronti di chi tace, ma preferisco riportare alcune considerazioni del comitato Fibronit che si fermano a giugno 2013:….se ne vanno così,con il bisogno disperato di aria, di fare un respiro profondo. E’ successo anche ad antonio che proprio oggi ci ha lasciati.Un compagno di tante battaglie del comitato fibronit che ha perso la sua personale battaglia contro il mesotelioma pleurico. Ancora una volta ci sentiamo impotenti dinanzi a questi drammi, che non possono riguardare solo la famiglia di Antonio, bensì l’intera città di Bari. Il comitato fibronit, ha dichiarato anche di aver taciuto in questo lungo periodo perchè erano in arrivo le elezioni amministrative che hanno poi visto Antonio Decaro eletto sindaco, ma viene fatto rilevare che nessuno dei candidati sindaci ha mai parlato della fabbrica della morte che è ancora lì e che continua a mietere vite umane nella prospettiva che i drammi non sono finiti e che la falcidia continua.

                                                                                                                                                                                      Patrizia Marengo

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy