Attualità Bari Politica Prima Pagina Puglia

Il forno a microonde di Ferrovie del Sud Est

I treni senza aria condizionata, la situazione dei trasporti pubblici al sud sempre più drammatica.
Riceviamo e pubblichiamo.

La dimostrazione della incapacità dei nuovi padroni di FSE di fare meglio di Fiorillo, è sotto gli occhi di tutti.
Quando in tribunale abbiamo udito Mentasti, il leghista di Varese, amico di amici di cui si sono occupate le prime pagine dei giornali, lamentarsi di ciò che aveva trovato, ci pareva di aver inteso che coi suoi potenti mezzi, il servizio fosse davvero migliorato. Invece ogni giorno registriamo vere e proprie tragedie.
Basta leggere oggi le cronache da Lecce. I treni sono quasi tutti senza aria condizionata e sporchi lerci.
Si dice nell’articolo a firma Tarantini che arriveranno i nuovi ATR che però tardano solo per problemi di omologazione. Ma che la gente deve avere pazienza perché ne arriveranno 25.
Le bugie che vengono somministrate ai giornalisti da un assessorato ai traporti imbelle, è frustrante, basta vedere i pasticci con la statale 275.
Basterebbe analizzare le bugie sulle carte della cassazione circa il presunto fallimento di FSE.
Il fatto è che i treni per il Salento di cui si parla tanto sono gli stessi vituperati rossi ATR solo ridipinti a Foggia. Quale autorizzazione devono mai ottenere? Vi ricordate il gioco dei carri armati di Mussolini? Uguale. La verità è che le officine presso cui sono stati inviati in riparazione, hanno verificato che il disastro compiuto da Viero nella logica dei risparmi draconiani, è tale che, per ripristinarli occorreranno come minimo due anni e una spesa di venti milioni. Soldi che non ci sono. Viero li aveva abbandonati, fregandosene delle manutenzioni periodiche (infatti sono spariti i documenti dei tagliandi) solo per dimostrare che lui senza soldi, ce l’avrebbe fatta. Senza ricambi, senza officina, senza uomini, senza logistica dov’è che pretendeva di andare questo signore, se non a sbattere!
Come al solito i professori fanno tanta teoria, ma non hanno idea di cosa sia la pratica.
Chiedete pure a Mentasti se non è vero. Chiedete a Mentasti di un preventivo “fatto in casa” da Albanese, il prode tecnico di FSE rinviato a giudizio per negligenza, che farneticava di una rapida soluzione in soli sei mesi e una spesa di qualche milione per sistemare i 27 treni polacchi.
Che adesso nessuno chiama più d’oro perché col bisogno che c’è sono diventati di platino!
Invece ecco qua, il disastro è confermato e mettono pannicelli caldi (sarebbe preferibili data l’afa, freschi) per obnubilare le menti degli investigatori che con Fiorillo pare abbiano preso un bel granchio, almeno su questo argomento, davvero una bella cantonata.
Hanno spostato, questi geni dell’inganno, gli ATR da Bari per metterli in Salento e poi li riporteranno alla riapertura delle scuole, nuovamente a Bari.
La farsa delle FSE è la summa di tutto ciò che Emiliano ha combinato in un davvero troppo lungo periodo di governo. E probabilmente qualcosa di buono come Mussolini avrà anche fatto, ma lo decideranno gli storici se non già le aule del tribunale dovendosi notare i danni e le sofferenze inflitte alla popolazione pugliese. Tutti a bordo, il forno parte. Grazie di tutto Emiliano!

Related posts

Alitalia come ferrovie Sud Est

Redazione Metropoli Notizie

Foggia. Concorso dell’Asl per l’assunzione di tecnici radiologi. M5S: “Denunciate criticità nella prova selettiva. Subito audizioni per fare chiarezza”

redazione@metropolinotizie.it

Loizzo: strade provinciali o discariche? Le Province provvedano la Regione se può collabori

redazione@metropolinotizie.it

Piano coste: il commissariamento voluto dall’assessore Capone, uno spreco di tempo e risorse

Redazione Metropoli Notizie

Torre Quetta e Pane e Pomodoro inibite alla balneazione.

Redazione Metropoli Notizie

Accolta la richiesta della CIA Puglia per la concessione di più carburante agevolato per gli agricoltori

Redazione Metropoli Notizie

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy