Politica

Il potere logora chi non lo ha e chi teme di perderlo.

Finalmente il Premier Conte di ritorno dal Vietnam ha capito che non può più tergiversare per salvare il suo governo che ormai sembra reggersi solo sugli spilli. Nel caso ci fosse una lontana intenzione di rimettere il mandato, potrebbe succedere che una buona parte dei deputati eletti nel Movimento 5 Stelle venissero colpiti da crisi mistica e ingrossare le fila dei deputati della Lega.
Fantapolitica? Forse si, ma mettetevi nei panni di chi gratuitamente e senza sforzo alcuno, si è ritrovato da un giorno all’altro seduto nella comoda poltrona di Palazzo Madama o di Montecitorio e improvvisamente una ottantina di essi per regolamento interno non verrebbe ricandidata avendo due legislature alle spalle. A parte lo statuto pare che a preparare le valigie potrebbe essere lo stesso Di Maio che teme gli possa subentrare Di Battista, di ritorno dai suoi lunghi viaggi. Sono ipotesi forse campate in aria, a meno che le regole servano sempre per gli altri e mai per chi le ha pretese.

Related posts

Non meravigliamoci di Salvini ma dei leghisti di Puglia

Redazione Metropoli Notizie

Autonomia, C-Entra il futuro: “La maggiore autonomia delle regioni equivale a più contenzioso, ritardi e burocrazia mitomane. Ecco i numeri: alla faccia della crescita”

redazione@metropolinotizie.it

Berlusconi l’uomo nero della politica? Continua la farsa!

Redazione Metropoli Notizie

La Puglia fanalino di coda italiano per la occupazione

redazione@metropolinotizie.it

Cosa ha detto De Luca a Cernobbio sul reddito di cittadinanza e su Di Maio

redazione@metropolinotizie.it

Michele Emiliano verso la riconferma nel 2020. Unico rischio: “fuoco amico”.

Redazione Metropoli Notizie

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy