Senza categoria

Le inesattezze di certe verità: l’ostruzionismo c’è sempre stato!

tabellone-elettronico-votazioni-parlamentoE’ fastidioso leggere le interpretazioni personali e faziose di quello che nelle Camere alte della politica è sempre esistito ed anche in forma violenta. Parliamo dell’ostruzionismo politico, spesso motivato da posizioni contrastanti su provvedimenti legislativi che avevano registrato posizioni di scontro già nelle Commissioni parlamentari permanenti e che nelle fasi di discussione in Aula, per impedire una ipotetica  approvazione a maggioranza, si eccepivano emendamenti che spesso si riferivano magari solo allo spostamento di una virgola da un rigo all’altro. Specialista dal 1996 al 2001 fu prorio l’on. Mara Malavenda, rappresentante dei Cobas con i suoi oltre tremila emendamenti  destinati a rendere la vita difficile al governo in carica, tant’è che spesso lo stesso Governo poneva la questione di fiducia per accellerare i tempi e liquidare lo strano ostruzionismo. Prima però c’era una componente politica in questi atteggiamenti di disturbo, oggi nessuno ha compreso il vero motivo che sicuramente politico non è ed è finalizzato al tentativo di salvarsi la poltrona e continuare a quello che hanno sempre criticato, quando a sedere a Palazzo Madama erano altri. I magifici 316 sono li gratuitamente senza essersi mai affannati alla ricerca del voto di preferenza e farebbero carte false pur di rimanere, consapevoli, specie perchè hanno reso poco o nulla, di non avere nulla da rendicontare agli elettori del loro territorio. Se la Legge di riforma del Senato, verrà approvata, significherà purtroppo però passare dalla padella nella brace, perchè non è affatto vero che i superbravi (ovviamente si fa per dire!) nuovi 100 senatori non percepiranno alcun stipendio, ma dovranno essere certamente rimborsati delle spese sostenute, cioè : viaggi in aereo o in treno, esenzione pagamenti autostradali, vitto e alloggio negli alberghi, assistente parlamentare ed altro. Il risparmio quindi rispetto ad oggi sarà irrilevante ed il sistema di elezione non è ancora chiaro a tutti quale sarà, anzi in verità forse in Italia sono solo in pochi ad averlo capito. Ricordo infine a chi mi legge che l’ostruzionismo è sempre esistito, ed è stato anche più violento di quello attuale, ma prima, e lo ripeto, si faceva politica con passione, i contrasti ideologici erano fortemente marcati, c’erano i partiti e si partecipava alle riunioni di gruppo per concordare gli interventi, e c’erano uomini carismatici e soprattutto onesti. Oggi chi c’è in Parlamento ed al Senato? Dove sono i personaggi carismatici e non da gossip come quelli attuali?

Lucio Marengo

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy