Politica

La politica con la maglietta

Dimmi come ti vesti e ti dirò chi sei.

Anni fa nel corso della mia esperienza parlamentare, mi recai a pranzo al ristorante del Senato, ma all’ingresso il commesso di turno mi fece rilevare che indossavo sì la giacca, ma non la cravatta.

Con molta eleganza me ne offrì temporaneamente una che restituii all’uscita. Mi sembrò una consuetudine eccessiva, ma con il tempo compresi che la politica ad un certo livello aveva bisogno anche di un comportamento consono a quello di un parlamentare.

Oggi, debbo convenire che i più eleganti sembrano essere i deputati grillini, specie Luigi Di Maio. Qualcuno potrebbe obiettare dicendo che l’abito non fa il monaco, potrà essere anche vero, ma assistere al passo veloce di un ministro, qualche volta sudato, scortato per la carica che ricopre, indossare una maglietta del ministero dell’Interno, ci sembra forse un pò meno elegante.

Noi siamo per il rispetto delle Istituzioni e non ci interessa la differenza di schieramento.

Related posts

Elezioni regionali della Puglia, la sinistra decide di fare vincere la Lega?

Redazione Metropoli Notizie

Virginia Raggi ci dica: “quale collante ha utilizzato per la sua poltrona di sindaca?”

Redazione Metropoli Notizie

Cosa fanno per il territorio che li ha eletti i 28 deputati e 14 senatori del Mov. 5 Stelle?

Redazione Metropoli Notizie

Loizzo sul Governo Conte 2: “è tempo della più ampia discontinuità”

redazione@metropolinotizie.it

Risorse delle royalties per progetti su Taranto. Galante (M5S): “Ennesimo spot della Giunta che non porterà benefici alla città”

redazione@metropolinotizie.it

Migranti: ecco le altre verità

Redazione Metropoli Notizie

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy