Bari

Le prevedibili proroghe per i gazebo nel centro storico e non solo.

In tutto il mondo le regole sono il primo passo verso verso certe concessioni “ad personam” di Gazebo per la ristorazione, che di solito dovrebbero essere concessi in sintonia con l’ambiente, e se autorizzati nel centro storico, in sintonia con i beni culturali.

Da noi accade sempre il contrario, un esercente chiede una concessione per un’attività, e poichè la motivazione della richiesta è anche occupazionale, viene rilasciato solo per un certo periodo.

Il problema vero però si verifica al momento della scadenza della concessione, perchè tutta l’attività della ristorazione avviene all’esterno, ragione per cui se dovessero vietarsi i gazebo, sarebbero costretti a chiudere tutte le attività in atto.

Perchè prima le concessioni e poi le regole? Ora una risoluzione bisognerà trovarla e non sarà facile. Una sola domanda ci poniamo: a che serve riportare alla luce le vecchie chianche spendendo non pochi soldi, se poi si autorizzeranno su di esse attività mangerecce?

Related posts

Aqp: danni in cantiere, disagi a Bari

redazione@metropolinotizie.it

Sciopero alle Ferrovie del Sud Est. Ritorno al medio evo dei trasporti

redazione@metropolinotizie.it

Il Consiglio regionale della Puglia alla 83 Fiera del Levante

Redazione Metropoli Notizie

Allarme alga tossica in Puglia: più a rischio la provincia di Bari

redazione@metropolinotizie.it

Per realizzare i parchi e le opere pubbliche necessarie, occorrono i soldi che non ci sono e l’acqua per innaffiare i giardini

Redazione Metropoli Notizie

Emiliano annuncia a Bari Vecchia la sua ricandidatura alla guida della Regione Puglia

Redazione Metropoli Notizie

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy