Politica

Le urla di Grillo nei confronti di Di Maio hanno avuto effetto

Lo abbiamo ripetuto più volte e i risultati ci hanno dato nuovamente ragione. Avevamo espresso l’ipotesi che dietro l’attività di Luigi Di Maio potesse esserci la voce della coscienza grillina di Beppe Grillo, e per questa nostra convinzione avevamo immaginato per lui anche un incarico a livello ministeriale.

E’ andata diversamente e le urla, i timori ed i capricci di Grillo non hanno impedito la formazione di questo nuovo Governo tutto spostato a sinistra.

Aspettiamo dunque che il nuovo CDM cominci a lavorare senza un contratto ma con un programma condiviso che dovrebbe dare un segno tangibile della tanto proclamata discontinuità.

La Lega faccia la sua opposizione insieme a FDI e F.I. e speriamo che le manifestazioni di protesta, spero pacifica davanti a Montecitorio, possano essere il segnale della presenza di una opposizione costruttiva e alternativa.

Auguri quindi al Premier Conte e un invito a non dimenticarsi mai la della sua provenienza e della sua terra di Puglia. Auguriamo infine a tutti i ministri buon lavoro.

Prf.Marengo

Related posts

L’Italia di tutto ha bisogno, tranne di chi va in cerca di colpi di scena per farsi notare

Redazione Metropoli Notizie

Ipotesi patto M5S-PD in Puglia, Congedo: “Una grande coalizione in salsa pugliese puzzerebbe di vecchio e di peggiore”

Redazione Metropoli Notizie

A.Mittal: Di Maio, immunità non c’è più.

redazione@metropolinotizie.it

Consiglio regionale, via libera al ddl sull’assestamento del bilancio

Redazione Metropoli Notizie

AQP Amati a Di Cagno Abbrescia: ma dopo le chiacchiere da politicante vuole rispondere alle domande tecniche?

Redazione Metropoli Notizie

Ma è davvero un problema che Teresa Bellanova abbia la terza media?

redazione@metropolinotizie.it

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy