Prima Pagina

L’insipienza della politica rispetto ai fatti di rilevanza penale.

Le misure cautelari distribuite a casaccio e forse per interessi clientelari.

Le misure cautelari come ha avuto modo di dire anche Salvini, stanno imperversando con troppa leggerezza e anche quando i fatti si riferiscono a molti anni prima. La libertà di cui godono i pubblici ministeri di affliggere i sospettati è enorme e spesso la pena è bonariamente concessa da giudici che davvero troppo frettolosamente sfogliano le centinaia e centinaia di pagine delle richieste delle misure cautelari, senza  neanche comprendere l’essenza e soprattutto l’assenza di gravi indizi. Ormai i processi si fanno non già in punto di diritto, ma sull’etica. Cioè se qualcosa offende il comune sentire della pubblica opinione ( e del giudice…) ecco intervenire il combinato disposto pm-gip-gup a sanzionare il malcapitato spesso e volentieri senza prove e in barba alla Legge. Il caso poi dei bambini di Bibbiano è emblematica: consulenti a libro paga del tribunale sempre quelli e sempre troppo pagato ed accondiscendenti rispetto alle desiderata di qualche magistrato urgente di vedersi confermare le proprie spesso fantasiose teorie. A discapito di qualcuno e a favore degli accoliti di turno. Mai visto un consulente della Procura, un CTU pagare per i propri errori, così come mai abbiamo visto sanzionare un magistrato. Nessuna chance per i genitori di quei bambini di ottenere giustizia. Bonafede sarebbe ora si svegliasse dal nulla che circonda la politica dei 5 stelle, un accrocchio di persone senza alcuna capacità e senza alcun talento, capaci solo di sfruttare il momento più opportuno. Il silenzio che avvolge il caso dei bambini rubati la dice lunga sulla scarsa qualità dei nostri politici e dei magistrati a parte qualcuno, che per provare i fatti di cui andiamo dicendo ha perfino dovuto lasciare la toga. E poi parlano di mafia. Non sono forse queste le mafie dei colletti bianchi che ogni giorno ci asfissiano? Quando ci sarà la riforma della magistratura, quella vera? Quanta sofferenza dovrà arrecare ai tanti innocenti in attesa di giudizio questa disumana disonestà intellettuale? Speriamo almeno che i magistrati smettano di fare politica sennò ad un disastro continuerà a sommarsene un altro ben più grave.

Related posts

Fallimento Mercatone Uno, strani retroscena

Redazione Metropoli Notizie

IL CORDOGLIO DEL SINDACO PER LA SCOMPARSA DI FEDERICO PIRRO.

redazione@metropolinotizie.it

Ferrovie del Sud Est: lettera aperta ai dirigenti regionali

redazione@metropolinotizie.it

I creditori sono stati truffati dai maghi delle Ferrovie del Sud Est?

redazione@metropolinotizie.it

Gli amici di Emiliano…

redazione@metropolinotizie.it

Decaro finge di non conoscere quali sono i doveri di un sindaco

Redazione Metropoli Notizie

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy