Cultura Politica

L’Italia di tutto ha bisogno, tranne di chi va in cerca di colpi di scena per farsi notare

Chi conosceva il ministro della pubblica istruzione Lorenzo Fioramonti, fatta eccezione dei suoi amici? Praticamente nessuno, come molti suoi colleghi del Movimento 5 Stelle. Fioramonti per farsi notare l’ha sparata grossa, proponendo di togliere dalla aule scolastiche non solo il Crocifisso ma anche l’immagine del presidente Mattarella, che sicuramente si sarà fatto una bella risata. Molti anni fa, in occasione di un mio viaggio negli Stati Uniti, rimasi fortemente impressionato dalla esposizione in tutti gli edifici pubblici, ed anche davanti alle proprie abitazioni, della bandiera a stelle e strisce della quale gli americani vanno orgogliosi.

Oggi quella consuetudine rimane attiva. In tutti i Paesi del mondo le bandiere nazionali sono onnipresenti, solo in Italia si prova quasi una sensazione di indifferenza. L’Italia è un Paese prevalentemente cattolico. Perchè vietare la presenza del crocifisso che rappresenta la nostra cristianità o l’immagine del Presidente della Repubblica? Il Ministro Fioramonti pensi a migliorare la nostra scuola e lasci ai docenti la facoltà di avere in classe una immagine religiosa, altrimenti ci spieghi quale obiettivo intende raggiungere.

Luc.Mare.

Related posts

Zinni e Pellegrino su ricandidatura Emiliano

redazione@metropolinotizie.it

E’giusto consentire che l’attuale sistema di voto attribuisca nelle mani di poche persone il potere di decidere chi debba essere eletto in parlamento?

Redazione Metropoli Notizie

Politica: la coerenza è una vecchia teoria in disuso

Redazione Metropoli Notizie

I Cinque Stelle rappresentano la nuova casta

Redazione Metropoli Notizie

12 miliardi l’anno per gli enti inutili?

Redazione Metropoli Notizie

Manfredonia: il dolore supera lo sdegno per lo scioglimento del consiglio comunale

Redazione Metropoli Notizie

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy