Attualità Economia

Lo Stato non sa dove prendere i soldi che servono? Si aumentino gli importi delle giocate

Dall’inizio dell’anno fino ad oggi non sarebbero stati ritirati più di 27 milioni di euro vinti alle varie lotterie o concorsi a premi. E pensare che in nessun paese del mondo si incassa tanto, cioè 10 miliardi l’anno. Dal 2019 al 2028 l’Erario potrà incassare almeno 5 miliardi di euro dalla sola concessione del Superenalotto. I giochi sono un pozzo di denaro senza fondo, possono aiutare lo stato in difficoltà invece di spiare le tasche degli italiani con tutta una serie di marchingegni. Strano che il sig. Grillo il sig. Di Maio, i grossi esperti del movimento 5 Stelle, non ci abbiano mai pensato. Anni addietro quando ancora funzionava il monopolio dello Stato, ogni settimana attraverso le ricevitorie del Lotto incamerava una barca di soldi fino a quando qualcuno si mobilitò, e le società private gradatamente presero in mano la situazione fino a togliere il gioco dalle mani inopportune dei dipendenti dello Stato per farlo gestire da organizzazioni private.

La stessa cosa accadde per il monopolio del tabacco. Così iniziarono le crociate per ditruggere il mercato italiano del tabacco, con la scusa che il fumo provocava il cancro e non solo, mentre il tabacco americano conteneva vitamine. Perchè togliere qualcosa ai gestori dei giochi? E’ più semplice applicare qualche tassa, pretendere la circolazione del denaro contante, tanto il Governo è consapevole che l’utilizzo del bancomat porta all’applicazione di commìssioni bancarie. Navigate su internet e digitate: quanti miliardi di euro incassano i giochi ogni anno?

Related posts

Il 70% delle Forze dell’Ordine è meridionale?

Redazione Metropoli Notizie

Crisi del mercato oleario, approvata la mozione di Damascelli

Redazione Metropoli Notizie

Puglia, 500mila euro per la gelata 2018, Cia Puglia: “Insufficienti”

redazione@metropolinotizie.it

Il fallimento previsto di quota 100

Redazione Metropoli Notizie

Lotta alla criminalità in Puglia, Longo un onore la testimonianza di Capitano Ultimo

Redazione Metropoli Notizie

La teoria delle finestre rotte e il cassonetto sul posto riservato ai disabili

redazione@metropolinotizie.it

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy