Bari Puglia

Loizzo ai giovani: “solo la scuola può offrici un futuro migliore”

Il Consiglio regionale della Puglia incontra i giovani: un interessante faccia a faccia del presidente Mario Loizzo con ragazze e ragazzi, non solo pugliesi, non solo italiani, nel padiglione della Regione, nella Fiera del Levante. Introdotto dall’on. Gero Grassi e con al fianco un giovane italiano tra i più promettenti, Bernard Dika – nominato nel 2016 alfiere della Repubblica dal presidente Mattarella, per l’impegno in tema di edilizia scolastica, trasporti e solidarietà tra i popoli in Europa – Loizzo ha risposto alle numerose domande del pubblico. L’evento, a cura delle Sezioni consiliari biblioteca-comunicazione istituzionale e studio e supporto alla legislazione e politiche di garanzia, ha visto la partecipazione degli studenti impegnati nel progetto “Giovani in Consiglio: da osservatori a protagonisti”, di delegazioni del Liceo “Alpi–Montale” di Rutigliano e del Polo liceale “Sylos-Fiore” di Terlizzi, oltre ad universitari Erasmus croati, slovacchi e spagnoli.


Tante le sollecitazioni dei giovani, alle quali il presidente Loizzo non si è sottratto, rispondendo punto per punto a una sorta di “interrogatorio”, come l’on. Grassi ha simpaticamente definito il confronto. Dalla questione di genere in Consiglio regionale, alla difesa dei prodotti agricoli locali, passando per il ricordo di grandi statisti pugliesi, Salvemini, Moro, Di Vittorio e toccando aspetti specifici come l’autonomia differenziata e le opportunità derivanti dalle Zes, fino ad argomenti cari proprio agli studenti, come il trasporto scolastico, la manutenzione dei plessi scolastici e la disaffezione alla politica da parte delle nuove generazioni, per concludere con il grande dramma delle morti bianche. Domande che hanno consentito a Loizzo di spaziare su più temi, fino a sottolineare quanto “abbiamo bisogno dei giovani, come non mai, della loro creatività, della loro forza e della loro freschezza per ammodernare il nostro sistema etico culturale. Quello che sta avvenendo nel nostro tempo – ha aggiunto – la violenza gratuita che cresce intorno a noi, è il frutto di un impoverimento culturale”.


Quali soluzioni per questi problemi? L’unica per Loizzo può essere l’istruzione, perché “solo la scuola può allontanarci da un futuro fatto di contrapposizioni esacerbate, ma fino a quando essa verrà considerata una semplice voce di costo, da tagliare in presenza di altre priorità, continueremo a minare le fondamenta del nostro futuro. La scuola non è un costo ma una grande risorsa del nostro Paese”.
A conclusione dell’incontro, il presidente e l’on. Grassi hanno ringraziato i giovani per l’impegno e per l’approfondimento degli argomenti affrontati, con l’auspicio di aver offerto “alle fresche menti dei partecipanti” spunti interessanti per il loro futuro.

/comunicato

Related posts

Ex Ilva, Abate Russo: alla fine Arcelor Mittal ha gettato la maschera

Redazione Metropoli Notizie

Tra intercultura e inclusione

redazione@metropolinotizie.it

Auguri ai nuovi consiglieri comunali di Bari

Redazione Metropoli Notizie

Divieto di utilizzo dell’acqua a Montegrosso, Marmo (FI): “Da mesi sollecito, Ma Aqp sempre silente”

redazione@metropolinotizie.it

Liste d’attesa, Amati: “Ho diffidato i direttori generali alla pubblicazione dei dati di monitoraggio maggio-giugno. L’opacità è complice del disagio”

redazione@metropolinotizie.it

Ex Ilva, Franzoso: “Immunità mette tutti d’accordo. Anche Emiliano col nuovo Governo ha cambiato idea”

redazione@metropolinotizie.it

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy