Senza categoria

M.O., bilancio vittime sale a 600, da Usa aiuti umanitari per Gaza

Kerry ha annunciato stanziamento di 47 mln di dollari. Ban Ki-moon: subito il cessate il fuoco

missileÈ salito a circa 600 il bilancio delle vittime palestinesi dall’inizio delle operazioni israeliane contro i militanti di Hamas. Un numero impressionante sul quale si è soffermato anche il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, che da un lato ha riconosciuto il diritto di Israele di “proteggersi da Hamas”, dall’altro ha espresso preoccupazione “per il numero di palestinesi morti”, molti dei quali sono civili. Una linea ribadita lunedì al Cairo dal capo della diplomazia a stelle e strisce, John Kerry, che ha anche annunciato lo stanziamento di 47 milioni di dollari per l’assistenza umanitaria a Gaza. In due settimane, ha reso noto il ministero della Sanità a Gaza, 583 palestinesi sono stati uccisi e più di 3.600 feriti e secondo le Nazioni Unite tra il 70 e l’80 per cento delle vittime sono civili, tra cui almeno 120 bambini. Israele ha riferito che il suo esercito ha ucciso più di 180 militanti. Ma i morti si contano anche dall’altro lato della barricata.

In totale, 29 israeliani sono stati uccisi, di cui 27 militari. Più del doppio del numero di uccisi nella guerra con Hamas nel 2008 e nel 2009. E lunedì al Cairo il segretario di Stato americano John Kerry ha incontrato il segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon: i colloqui si sono concentrati su un ritorno all’accordo di cessate il fuoco che ha fermato il conflitto tra Israele e Hamas nel novembre 2012. “In questo momento il nostro primo e più importante sforzo – ha dichiarato il segretario dell’Onu in conferenza stampa – dovrebbe essere focalizzato sul porre fine alla violenza. Spero che saremo in grado di aiutare le parti ad accettare un cessate il fuoco e di tornare immediatamente al dialogo e di affrontare le cause alla radice”.

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy