Politica Puglia

M5S dopo il sollecito arriva la nomina per la ASL di Foggia

“Meglio tardi che mai. Finalmente il Collegio dei revisori della Asl di Foggia si può costituire, perchè la Regione ha nominato, con ‘soli’ tre anni di ritardo, il proprio componente. Designazione avvenuta casualmente dopo il nostro sollecito della scorsa settimana, così come la nomina per le altre Asl pugliesi era arrivata a luglio dopo una nostra diffida”. Lo dichiarano i consiglieri del Movimento 5 Stelle Antonella Laricchia, Rosa Barone e Marco Galante.  

Si tratta di organismi con compiti fondamentali – continuano i pentastellati – ovvero garantire la proficuità, la correttezza e la regolarità delle gestioni di enti ed organismi pubblici ed è grave che siano stati fermi per tanto tempo a causa delle inadempienze della Giunta”.

I collegi dei revisori dei conti delle aziende sanitarie sono composti da tre componenti, nominati rispettivamente dai Ministeri dell’Economia e della Salute e dalla Giunta Regionale. Alla scadenza del mandato è possibile una proroga di 45 giorni fino alle designazioni dei nuovi componenti.

“Peccato che in Puglia i giorni fossero diventati 1095 – continuano i pentastellati –  e senza i nostri solleciti probabilmente sarebbero diventati molti di più. L’ennesima dimostrazione di quanto a Emiliano e alla sua Giunta interessino la trasparenza e la regolarità della gestione degli organismi pubblici”.

/comunicato

Related posts

Reddito di cittadinanza, al via la fase due, Di Bari: “Beneficiari convocati dai centri per l’impiego”

redazione@metropolinotizie.it

FrecciaRossa da Taranto, Franzoso: «Per Emiliano su quella tratta “partiva la speranza”. Ora si è fermata»

redazione@metropolinotizie.it

Bari: Parcheggio safari nella caserma Rossani

Redazione Metropoli Notizie

Solidarietà pro migranti, tutti criticano, nessuno propone soluzioni

Redazione Metropoli Notizie

Ilva: Tar, ok a trasferimento azienda a ArcelorMittal

redazione@metropolinotizie.it

Mario Conca: nel 2018 la spesa farmaceutica ospedaliera e territoriale ha sforato il tetto massimo per oltre 51 milioni di euro.

redazione@metropolinotizie.it

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy