Senza categoria

Massimo D’Alema regista occulto della politica di Governo?

MASSIMO-D-ALEMA-facebookSiamo stati sempre convinti e lo abbiamo già scritto con notevole anticipo che il grande regista occulto della politica della sinistra italiana, al secolo Massimo D’Alema, diventerà il nuovo ministro degli esteri dell’Unione Europea, e forse sentiremo dire che magari accetterà per spirito di servizio e per il bene del nostro Paese. Non sapremo chi mai gli avrà chiesto questo enorme sacrificio, o se lo ha deciso da solo, ma era necessario mettere in atto tutta una farsa, fare vedere che si voleva indicare una giovane e bella ministra, ma questa avrebbe intrattenuto rapporti addirittura con Putin non si capisce bene su quale materia, mettendo in discussione la sua nomina. Scusatemi il periodo un pò lungo, ma l’ho scritto tutto d’un fiato perchè mi è venuta la pelle d’oca. Ma veramente ci hanno scambiato per tanti imbecilli? C’è ancora qualcuno che pensa che ci sia qualcosa di improvvisato in politica? Il sig. Baffino si è concessa una pausa sulla sua elegante “barca”, ma bisogna dargli atto che in questo momento non ha rivali in quanto a competenza e lunga esperienza, che ha rapporti diretti con il Colle, ed ha molti estimatori nel mondo  non fosse altro per la sua lunga permanenza alla Camera dei Deputati dove ha rivestito ruoli da primo piano come presidente del Consiglio dei Ministri, come Ministro degli Esteri e da ultimo come presidente del Copasir. Credo che stia avendo un ruolo anche ne defenestramento dell’ex sindaco di Bari Michele Emiliano, bidonato per un incarico ministeriale che sembrava certo, poi di sottosegretario, poi fatto fuori dalle candidature europee, ed ora sembra farsi concreta la possibilità che perda anche l’investitura di candidato della sinistra alle prossime elezioni regionali della Puglia. Staremo a vedere se anche le nostre previsioni si concretizzeranno; una cosa è certa noi non abbiamo mai creduto alla rottamazione messa in atto da Renzi.

                                                                                                                                                                                   Lucio Marengo

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy