Attualità Bari Politica Puglia

Michele Emiliano non avrà problemi per la sua quasi certa riconferma alla guida della Regione.

Antonio Decaro non ha avuto problemi per la sua rielezione a sindaco di Bari, credo di poter facilmente pronosticare lo stesso risultato per Michele Emiliano, non perché abbia amministrato bene con la sua Giunta traballante la regione Puglia in tutte le sue sfaccettature, ma solo per una comune ragione con il sindaco di Bari che alle amministrative del comune di Bari non ha avuto un valido avversario che potesse impensierirlo sul piano dei confronti e della qualità.
Di Rella è stato un avversario? La mia modesta opinione è che si è lasciato usare nell’ottica di raggiungere un risultato che non poteva essere raggiunto, per la semplice ragione di essere potenzialmente inferiore rispetto all’immagine di un sindaco uscente con a disposizione i mezzi di comunicazione che tra l’altro riportavano quotidianamente le cronache di risultati raggiunti come qualche parco, il lungomare di S.Girolamo e tante altre promesse assieme al rinnovo della concessione gratuita a tanti anziani sui bus dell’Amtab.
Sono convinto inoltre, che la rinuncia ai confronti politici con tutti i candidati sindaci rimane inspiegabile. Infine credo che le dimissioni di Di Rella dalla carica di presidente dell’assemblea cittadina in nome e per conto del PD non siano state comprese come una crisi mistica.
Più o meno per ragioni quasi analoghe fino ad oggi non si sente ancora nominare chi potrebbe essere il candidato avversario di Michele Emiliano al punto da impensierirlo, visto che in questi quattro anni è praticamente riuscito a cancellare la inesistente opposizione in Consiglio regionale, consentendogli di fare tutto e il contrario di tutto senza pensieri, a meno di sporadici episodi di fibrillazioni all’interno della sua stessa maggioranza.
Obiettivamente dobbiamo mettere in evidenza le azioni costanti di contrasto da parte dei consiglieri grillini. Fare opposizione non significa dire di no, ma sforzarsi di suggerire soluzioni alternative ai tanti problemi esistenti, mentre gli altri consiglieri di opposizione hanno utilizzato lo strumento della interrogazione per fare sapere della loro esistenza. Qualcuno in regione ha mai visitato un ospedale o si è reso conto delle vere ragioni dei tanti mali della sanità in Puglia e dei viaggi della speranza?
Riconfermiamo la nostra convinzione che Emiliano sarà straeletto, non per merito suo bensì per demerito di una opposizione e per assenza di un avversario degno di questo nome.

Pierfranco Marengo

Related posts

PROGETTO “SCUOLE SICURE”: ENTRO FINE MESE SI CONCLUDONO I LAVORI PER IL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA IN CINQUE ISTITUTI SUPERIORI DELLA CITTÀ

redazione@metropolinotizie.it

Caro Governatore della Puglia i ritardi della nostra sanità dovrebbero farci vergognare.

Redazione Metropoli Notizie

Anestesia pediatrica, Damascelli: “Sia garantita in tutti i presídi sanitari della Puglia”

redazione@metropolinotizie.it

Il (falso) senso delle regole in Ferrovie del Sud Est

redazione@metropolinotizie.it

Famiglie, Marmo: “Che fine ha fatto il piano regionale?”

redazione@metropolinotizie.it

Caos Rifiuti Manduria, Grandaliano non risponde e Franzoso chiede intervento del Prefetto

redazione@metropolinotizie.it

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy