Cronaca Politica

Migranti, “paradosso” Sea Watch: nei giorni dellʼodissea sbarcate oltre 300 persone | In 17 solo domenica

Nonostante il caso Sea Watch, nellʼisola quasi ogni giorno si registrano continui sbarchi grazie soprattutto alle piccole imbarcazioni

Nuovo sbarco di migranti Lampedusa: un barchino con a bordo 17 cittadini tunisini è approdato direttamente sull’isola durante la notte tra sabato e domenica. Gli stranieri sono stati fatti sbarcare e trasferiti al centro d’accoglienza di Contrada Imbriacola. Nonostante il caso Sea Watch, dunque, a Lampedusa (e non solo) quasi ogni giorno si registrano continui sbarchi grazie soprattutto alle piccole imbarcazioni.

Sbarchi fantasmi – Il 27 giugno in 10 sbarcano a Lampedusa a bordo di una piccola imbarcazione. Il 23 giugno, come riporta Il Sole24Ore, sono arrivate 59 persone sulla costa ionica, mentre il 18 giugno si sono verificati tre piccoli sbarchi con un centinaio di persone. Sempre nel mese di giugno sul litorale ionico sono giunti 65 migranti. Il 9 giugno, sempre in Calabria, sono stati arrestati due scafisti ucraini ed è stata fermata un’imbarcazione con a bordo, stipati sottocoperta, 53 migranti.

Sea Watch, nei 17 giorni dell’odissea sbarcate oltre 300 persone – Il 12 giugno la Sea Watch rendeva noto di aver soccorso e portato a bordo 53 migranti (diventati successivamente 42 dopo lo sbarco di alcuni per le precarie condizioni di salute), che si trovavano su un gommone a largo di Zawiya, in Libia. Nella notte tra venerdì 28 e sabato 29 giugno, la nave, con a bordo alla fine 40 migranti), è attraccata al porto di Lampedusa. In questo intervallo di tempo, sono state almeno 305 le persone sbarcate nel sud Italia (tra Sicilia, Sardegna e Calabria).

Il fronte balcanico – Non se ne parla, non ha tutta l’attenzione mediatica riservata agli sbarchi a Lampedusa, ma la rotta migratoria terrestre, quella balcanica, è quella più percorsa dai migranti. Nel 2018, secondo i dati del Dipartimento della Pubblica sicurezza, sono stati 446 gli stranieri irregolari individuati al confine sloveno. Nei primi cinque mesi del 2019,  i migranti irregolari sempre in quelle zone erano già 652, mentre altri 121 sono stati trovati al confine con l’Austria.

Related posts

Un caso di successo. Le manutenzioni esternalizzate a Alstom

redazione@metropolinotizie.it

Arrestato ex giudice Bellomo

redazione@metropolinotizie.it

Brindisi, emergenza rifiuti. Bozzetti: “Mancata programmazione costringe la Regione a far ricorso ai privati”

redazione@metropolinotizie.it

Sisma 2002, a causa delle inadempienze della regione persi i fondi importanti per la ricostruzione

Redazione Metropoli Notizie

Comune di Bari: non è per il denaro.

Redazione Metropoli Notizie

Intercettazioni a strascico

redazione@metropolinotizie.it

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy