Bari

Nuovo palazzo di Giustizia. Dal primo giorno è già crisi.

Nessuno si meravigli di quello che sta accadendo nella nuova sede della Giustizia già alle prese con spazi angusti, aule piccole e costrizione di lavoro gomito a gomito per un tempo la cui previsione nessuno è in grado di azzardare.

Quanto è stato speso e quanto si spenderà ancora per questa locazione arrangiata, che quasi sicuramente allungherà ulteriormente la durata dei processi con le immaginabili difficoltà operative?

Perché non si è pensato per esempio all’ex ospedale militare di corso B.Croce? Cosa ne vogliono fare di quella grande struttura immersa nel verde? Non poteva essere quella la soluzione ideale dell’annosa speranza della nuova cittadella della Giustizia?

Quello che accade nella nostra città è davvero strano, ora che il palazzo ex Telecom è diventato operativo, i soliti soloni si ricordano delle difficoltà di poter parcheggiare in quella zona.

Chi ha provveduto tecnicamente al progetto di adeguamento non sapeva delle difficoltà dovute alla mancanza di parcheggi? Cosa succederà ora? Sicuramente inizieranno le proteste e qualcuno si chiederà, quanto hanno speso per non ottenere il risultato che si sperava?

Related posts

Il secondo round di Viero

redazione@metropolinotizie.it

La cassa prestanza del comune di Bari oggetto di una inchiesta della magistratura.

Redazione Metropoli Notizie

Sabato 18 Fratelli d’Italia presenta i propri candidati alle prossime amministrative

Redazione Metropoli Notizie

Il mistero della due diligence scomparsa

redazione@metropolinotizie.it

Centenario AQP. Loizzo: “acqua pubblica nel passato e nel futuro della Puglia”

redazione@metropolinotizie.it

Dalla prossima settimana sarà in attività quello che dovrebbe essere il nuovo palazzo di Giustizia di Bari

Redazione Metropoli Notizie

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy