Puglia Sanità

Ospedale di Monopoli: il parcheggiatore abusivo timbrava per i presunti lavativi

Ancora lavativi all’opera in un ospedale della provincia di Bari dove la gente si reca non certo per divertimento ma per urgenti necessità di salute. Medici, primari e paramedici accomunati dalla volontà della latitanza dal lavoro, avvalendosi questa volta della collaborazione di un parcheggiatore abusivo che timbrava in loro vece, commettendo un grave reato che la prossima settimana sarà oggetto dell’esame del magistrato inquirente.

Una vergogna e nessuna comprensione. Staremo a vedere quale atteggiamento assumeranno i sindacati di categoria che non possono e non debbono difendere ad ogni costo i loro iscritti specie quando le colpe sono evidenti e quando queste vigliaccate possono avere gravi conseguenze per i degenti.

Occorrerebbe un provvedimento di licenziamento specialmente nei casi di grave responsabilità, mentre per gli altri la sospensione dal lavoro e dalla retribuzione. Se anche questa volta come è successo in altri luoghi come in Campania, dovessero essere presi provvedimenti “generosi” questi fenomeni di assenteismo si ripeteranno sempre a danno dei pazienti.

Related posts

L’ex amministratore di Ferrovie del Sud Est tra i super raccomandati del “mullah” Caianiello

redazione@metropolinotizie.it

Il Garante regionale Abbaticchio interviene sull’affido e accoglienza dei minori in Puglia

redazione@metropolinotizie.it

Piano casa, Amati: “A proposito di idee, gli edili in piazza per più lavoro e la sinistra champagne che vuole abolirlo”

Redazione Metropoli Notizie

Il (falso) senso delle regole in Ferrovie del Sud Est

redazione@metropolinotizie.it

Trenitalia: quante Frecce rosse partono dalla Puglia verso il nord? Sempre penalizzato il sud tra la indifferenza dei nostri parlamentari.

Redazione Metropoli Notizie

Rischio idrogelogico e messa in sicurezza del territorio jonico, Perrini ha incontrato Vera Corbelli.

redazione@metropolinotizie.it

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy