Puglia

Parcheggi al Fazzi, Trevisi: “Dopo le strisce blu, arrivano le strisce gialle. E la sicurezza?”

“Avevamo già criticato la scelta dell’amministrazione comunale di Lecce di creare dei parcheggi a pagamento con strisce blu davanti all’ospedale Vito Fazzi, ma dalle segnalazioni che ci arrivano dai cittadini sembra che siano state anche aggiunte delle strisce gialle che indicano posti riservati ai disabili, ma posizionate in un punto tutt’altro che sicuro: in curva, in un luogo in cui i mezzi di soccorso si muovono a grande velocità per entrare ed uscire dall’ospedale”, così il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Antonio Trevisi che aveva già invitato il sindaco di Lecce a trovare soluzioni alternative al problema dei parcheggi e dell’abusivismo davanti all’ospedale salentino.


“Per quanto sia necessario trovare una soluzione, le strisce blu sono solo un modo rapido per fare cassa, in un luogo, peraltro, in cui ci si reca per necessità. I parcheggio a pagamento – sottolinea Trevisi – non risolve il problema della sosta selvaggia delle auto davanti all’ospedale: servono maggiori controlli delle forze dell’ordine e dei vigili urbani. Peraltro il codice della strada indica che le zone di parcheggio a pagamento possano essere istituite purché nelle vicinanze vi sia una giusta disponibilità di aree di parcheggio gratuite. Nelle vicinanze dell’ospedale, le strisce bianche sono presenti ma in una posizione poco agevole per i cittadini, ovvero in direzione degli imbocchi della tangenziale, quindi una strada ad alta percorrenza di auto. Un motivo in più per non cercare di fare cassa nei luoghi dove le persone sono costrette ad andare per curare una malattia”

/comunicato

Related posts

Sport, è nata una stella in Puglia: Benedetta Pilato. La soddisfazione del garante dei minori

redazione@metropolinotizie.it

Ambiente, Turco a Manduria per il rilascio di esemplari di fauna selvatica: “La Puglia tutela il suo ambiente”

redazione@metropolinotizie.it

Strade abbandonate dagli enti proprietari e rischi per chi le percorre. Tra buche e vegetazione degli alberi così si rischia la vita. Pericoli per ciclisti, motociclisti e automobilisti. Il caso emblematico di via Faraschita tra Squinzano e San Pietro Vernotico/Torchiarolo

redazione@metropolinotizie.it

Solidarietà al consigliere Mario Conca querelato da Emiliano per avere sollevato il grave problema delle visite intra ed extra moenia.

redazione@metropolinotizie.it

5G, Marmo: “Montati i ripetitori in Puglia, ma senza ricerche su possibili effetti sulla salute pubblica”

redazione@metropolinotizie.it

Focara di Novoli. Bozzetti scrive all’assessore Capone: “Fare chiarezza sui debiti della Fondazione”

Redazione Metropoli Notizie

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy