Ambiente e Vita Bari

Parco per tutti a Torre a Mare, il consiglio comunale di Bari ha approvato il progetto

Il Consiglio comunale ha approvato, nel corso della seduta di ieri, il progetto preliminare per la realizzazione del “Parco per Tutti” (noto come parco Mazzini), a Torre a Mare, in variante allo strumento urbanistico vigente riconoscendo il vincolo preordinato all’esproprio. Il passaggio in Consiglio comunale attesta la pubblica utilità dell’opera e rappresenta il passaggio necessario all’avvio delle procedure espropriative per l’acquisizione del suolo al patrimonio comunale.

Il parco da realizzare, per un importo complessivo di 1 milione e 700mila euro, interesserà una superficie attualmente incolta, di proprietà privata, di circa 6.000 metri quadri.

La nuova area a verde sarà recintata e accessibile da quattro punti diversi: oltre all’ingresso principale su via Mazzini, si potrà accedere anche da via Montegrappa, da una traversa di via Valle e Giglioli e da lungomare Andrea Bonsante in corrispondenza di cala fetta.

L’intervento, progettato secondo criteri di sostenibilità, mira a conservare al massimo la permeabilità del terreno con la realizzazione di poche superfici pavimentate e numerose piantumazioni tra alberi ad alto fusto, arbusti e superficie a prato. All’interno dell’area sorgeranno alcuni locali che, seguendo le pendenze del terreno, saranno parzialmente interrati riducendo notevolmente l’impatto visivo delle costruzioni: ospiteranno un chiosco per la vendita di alimenti e bevande e la sede di associazioni locali, oltre che i servizi igienici.

Sarà molto ricca la fornitura di arredi che prevede sia panchine, sedute e cestini portarifiuti, sia numerose attrezzature ludiche pensate per bambini di diverse fasce d’età.

L’impianto di illuminazione sarà analogo a quelli realizzati nel corso dei più recenti interventi sugli spazi pubblici con uno standard di illuminamento molto alto, attraverso l’impiego di luci bianche a led. L’area sarà inoltre dotata di una rete di videosorveglianza.

“I progettisti esterni stanno già lavorando alla redazione del progetto definitivo/esecutivo – sottolinea l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso -. Nel rispetto delle prescrizioni espresse da tutti gli enti preposti, verrà anche riservata un’attenzione particolare agli aspetti idrogeologici: pertanto è previsto un sistema di raccolta e trattamento delle acque che saranno riutilizzate a fini irrigui. Questo parco, anche in virtù del fatto che sorgerà in uno spazio circondato dall’abitato e vicino al centro del quartiere, si candida naturalmente a diventare il punto di riferimento per l’intera comunità di Torre a Mare tutto l’anno

Uff. Stampa Comune di bari

Related posts

PASSERELLA PEDONALE DI VIALE IMPERATORE TRAIANO STANOTTE LA PROVA DI CARICO PROPEDEUTICA AL COLLAUDO STATICO

redazione@metropolinotizie.it

Palagiustizia Bari, prime udienze

redazione@metropolinotizie.it

Emissioni odorigene a Manduria, Stea risponde e Galante

redazione@metropolinotizie.it

AQP, Conca:l’Ente continua a negarmi la documentazione che ho più volte richiesto. C’è qualcosa da nascondere?

Redazione Metropoli Notizie

Fibra ottica: completata la rete per velocizzare internet, ma le strade della città restano ancora martoriate. Non esistono controlli da parte dell’Uff. Tecnico comunale di Bari?

Redazione Metropoli Notizie

Esuberi Bosch, Loizzo solidarizza con i lavoratori in lotta

Redazione Metropoli Notizie

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy