Attualità

Pari dignità tra nord e sud nei collegamenti ferroviari.

E’ dell’altro ieri la notizia apparsa sui giornali in merito all’ennesimo trattamento costretti a subire i viaggiatori diretti verso i sud. Un treno Freccia Rossa, uno dei tanti operativi sulle tratte da centro Italia al nord è entrato in avaria, con l’aria condizionata bloccata, finestrini fissi non apribili e serie difficoltà di proseguire. Una volta può anche succedere che un treno tanto enfatizzato si possa bloccare, il problema invece è quello di avere la netta impressione che ancora oggi nel 2019 si venga discriminati da una dirigenza di Trenitalia che andrebbe rimossa. Se tutto il sud fosse meglio collegato, il turismo ne gioverebbe e così anche le Aziende turistiche che invece son costrette a tirare a campare alla men peggio. Partire da Bari per una destinazione del nord, come per esempio Merano, vuol dire che si è costretti a svegliarsi prima dell’alba per prendere l’unica Freccia Rossa alle 6,30 del mattino, giungere a Bologna abbastanza comodamente, per prendere poi un regionale con tempi di percorrenza assurdi, dopo circa un’ora il regionale per Bolzano. Praticamente per recarsi a Merano tra tempi di percorrenza, soste e cambi di treno si trasforma in un’autentica sfacchinata se si considera che si viaggia anche con bagagli. E’ una storia antica tollerata dalla incapacità politica di tanti deputati e senatori del sud che ovviamente viaggiano in aereo e forse non hanno mai provato a viaggiare sui treni spesso malandati delle ferrovie dello Stato.

Related posts

“Rischio incidenti!” Rapex segnala un richiamo per le Lancia Ypsilon. Difetto di livello grave all’albero di trasmissione anteriore destro

redazione@metropolinotizie.it

Presentata all’Aia denuncia contro i crimini dell’Umanità

Redazione Metropoli Notizie

Facebook, solo 1 italiano su 3 ha competenze digitali

redazione@metropolinotizie.it

Sea Watch 3, il gip non convalida lʼarresto: Carola Rackete è libera

redazione@metropolinotizie.it

Vini edulcorati, Blasi: “Un bruttissimo colpo per il comparto vitivinicolo pugliese La Regione si costituisca parte civile nell’eventuale processo”

redazione@metropolinotizie.it

Azzardopatia, no alla proroga per il distanziometro. Assurdo il silenzio di Emiliano.

Redazione Metropoli Notizie

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy