Sanità

Piano regionale per la gestione delle liste d’attesa, Galante: “Audizioni in Commissione Sanità per conoscerne lo stato d’attuazione”

Conoscere lo stato di attuazione del Piano Regionale per l’abbattimento delle liste d’attesa. È quanto chiede il consigliere del Movimento 5 Stelle Marco Galante, che presenterà una richiesta di audizione in Commissione Sanità dei Direttori Generali delle ASL e Aziende Ospedaliere pugliesi, del Direttore del Dipartimento Salute della Regione Puglia dott. Montanaro e dei Responsabili Unici Liste d’Attesa (R.U.L.A.)


“Il Piano per la gestione delle liste d’attesa – dichiara Galante – atteso da anni e arrivato grazie al lavoro svolto dal nostro ex ministro Giulia Grillo deve essere reso operativo dalle Regioni. I 60 giorni di tempo a disposizione per elaborare il piano regionale sono ormai passati, così come sono decorsi i termini per l’adozione dei piani aziendali. Vogliamo quindi capire quali, a valle dell’approvazione di detti piani, sono le azioni in concreto poste in essere dalle varie aziende sanitarie e ospedaliere per la gestione delle liste di attesa in attuazione del piano nazionale e se sia stato garantito il coinvolgimento e la partecipazione di organizzazioni di tutela del diritto alla salute, come previsto dal Piano Nazionale.

Un testo che, lo ricordiamo, contiene diverse misure che negli anni abbiamo proposto alla Regione di attuare con emendamenti al Bilancio e mozioni, ad esempio la sospensione dell’attività intramoenia in caso di disallineamento tra i tempi di erogazione delle prestazioni nel pubblico e quelli delle prestazioni erogate in ALPI. Proposte puntualmente respinte da quella stessa maggioranza che ad un certo punto ‘folgorata sulla via di Damasco” si è resa conto del problema e ha iniziato a proporre le stesse soluzioni. Così come si è accorta della scarsa trasparenza nella pubblicazione dei dati da parte delle ASL pugliesi, problema che denunciamo da anni e di cui chiederemo spiegazioni in audizione.

Vogliamo anche capire se siano iniziate le interlocuzioni tra le Aziende sanitarie e ospedaliere pugliesi e l’Osservatorio nazionale per l’abbattimento delle liste d’attesa. È fondamentale – conclude – che le istituzioni rappresentanti dei cittadini siano aggiornate su un tema che sappiamo essere particolarmente sentito dai pugliesi e su cui non si può perdere ulteriore tempo”.

/comunicato

Related posts

Sanità, rapporto Crea, Franzoso: “Emilano è stato di parola, la Puglia è la prima fra le Regioni più scarse”

redazione@metropolinotizie.it

Sanità, Perrini: “Dopo aver ascoltato il dg Rossi mi sono chiesto se abitassi a Taranto o in Svizzera”

redazione@metropolinotizie.it

Laricchia ai direttori delle Asl. “Sono attivi i CoBUS per il monitoraggio dell’utilizzo del sangue e delle richieste di trasfusione?”

redazione@metropolinotizie.it

Assegni di cura, Perrini: “Assurdo a Taranto gli aventi diritto sono solo il 20%. Il problema è il bando”

redazione@metropolinotizie.it

Medicinali equivalenti, la colpa è sempre della povera gente?

Redazione Metropoli Notizie

‘Di Summa’ di Brindisi, Amati: “Nei prossimi giorni autorizzazione per Pta e ospedale di comunità. Grazie al presidente Emiliano”

redazione@metropolinotizie.it

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy