Bari Puglia

Prima i cinghiali, poi la Xylella, poi le cavallette, ora i pappagallini che mangiano le mandorle, tutto a danno dell’agricoltura pugliese.

Fenomeni strani quelli che si verificano nel nostro Paese che danneggiano fortemente la nostra economia a vantaggio di Paesi nordafricani e della Spagna. Dalle nostra parti si è soliti affermare ironicamente: il medico studia, l’ammalato muore. Abbiamo sempre avuto nei pressi di Bari l’istituto agronomico mediterraneo, abbiamo a Valenzano la facoltà universitaria di Agraria, ma nessuno mai è stato capace di svelare i dubbi e suggerire eventuali rimedi e chiarire le tante perplessità per le tante calamità forse procurate, a danno di quella che è stata una strana disavventura che ci fa navigare nel buio. Da dove è arrivata la Xylella? E le cavallette che stanno distruggendo i raccolti in Sardegna? E i danni che continuano a creare i cinghiali? Si aspetta che muoia forse qualcuno prima che si intervenga drasticamente ridimensionandone il numero visto che la carne del suino è di ottima qualità e potrebbe risolvere i problemi per l’approvvigionamento di carne nei pensionati e perché no, anche negli ospedali? Curiosa è poi la presenza insolita di migliaia di pappagallini che assalgono i mandorleti distruggendoli. Se continua di questo passo rinunceremo alla nostra agricoltura non per un fatto naturale ma probabilmente a causa della mano delinquenziale di ci ha regalato il batterio della Xylella che non crediamo sia capitata per caso sui nostri ulivi.

Related posts

M5S dopo il sollecito arriva la nomina per la ASL di Foggia

redazione@metropolinotizie.it

Diffusione della Xylella sugli oleandri delle città salentine. Casili (M5S): “Serve una nuova visione paesaggistica”

redazione@metropolinotizie.it

Loizzo: anziani risorsa della nostra regione

redazione@metropolinotizie.it

Ferrovie del Sud Est – la strana indagine

redazione@metropolinotizie.it

Quartiere Japigia di Bari: cavalcavia inaugurato ma pericoloso di sera.

redazione@metropolinotizie.it

Spiagge Puglia tornano ‘plastic free’

redazione@metropolinotizie.it

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy