Politica

Riduzione del numero dei parlamentari e dei senatori, ma con una nuova Legge elettorale

Questa volta siamo daccordo con Di Maio perchè riteniamo giusta la sua o la loro proposta di ridurre il numero di parlamentari e senatori predisponendo però una nuova legge elettorale che stabilisca come dovranno essere eletti i nuovi membri dei due rami del parlamento. Avverrà con la preferenza oppure con i corrispondenti collegi elettorali?

Si può approvare una così forte riduzione degli eletti senza poter stabilire prima le modalità di voto? E’ il solito populismo per acquisire consensi da un’opinione pubblica stanca di subire quotidianamente le insulse promesse di una politica che produce solo frutti amari.

Intanto è in corso il mercato delle vacche per la composizione di un nuovo esecutivo che eviti una nuova campagna elettorale e quindi nuove elezioni. Il Presidente Mattarella ha concesso ai partiti pochi giorni ancora, e la nostra previsione è quella di una nuova ricomposizione del Governo gialloverde, con Conte premier e qualche spostamento in alcuni ministeri, vedremo.

Related posts

Pisicchio e Emiliano rispondono sulle condizioni dell’area protetta di Costa Ripagnola

Redazione Metropoli Notizie

FDI-Dit annunciano Gruppo unico in Consiglio Regionale

Redazione Metropoli Notizie

Damascelli: ZES Strumento importante per attrarre investimenti

redazione@metropolinotizie.it

Berlusconi: atroce mazzata dai forzisti delusi.

Redazione Metropoli Notizie

Conte,Di Maio,Salvini spieghino agli italiani perchè si sperperano circa 12 miliardi l’anno per gli enti inutili come il CNEL ed altri

Redazione Metropoli Notizie

Respinta dal Consiglio regionale la proposta di revoca del Commissario Arpal

Redazione Metropoli Notizie

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy