Puglia

Romano: “Guai a strumentalizzare temi di interesse nazionale. Sulle autonomie è necessario il più ampio consenso possibile”

Una nota del consigliere regionale e presidente della Commissione sanità Pino Romano. 
“Le mozioni di testimonianza soddisferanno forse il narcisismo di alcuni consiglieri ma, senza piena condivisione politica e senza il raggiungimento di obiettivi, lasciano il tempo che trovano.

La mia lunga esperienza di consigliere regionale mi fa sostenere che le mozioni o raggiungono amplissima condivisione o sono ininfluenti e utili solo alla ricerca di visibilità di qualcuno, sport particolarmente in voga oggi giorno. Si potranno ottenere risultati concreti solo spostando l’asse di governo, e per farlo, piaccia o non piaccia i 5 stelle sono fondamentali. Ho molto apprezzato a tal proposito la dichiarazione del sottosegretario brindisino Giuliano in merito al tema dell’autonomia scolastica e della necessità che l’istruzione rimanga di competenza nazionale.

 
Mi domando e domando, che senso ha una mozione che spacca il Consiglio regionale ? Avevo avuto il presentimento di una operazione scorretta con l’intervento in Aula del collega Amati; presentimento rafforzato quando lo stesso ha chiesto quali capigruppo si erano opposti alla discussione in Aula. 


Per 5 volte, dopo essermi prenotato, ho aderito all’appello del presidente Loizzo di chiudere una di quelle discussioni metodologiche che impantanano le assemblee elettive e sono insopportabili per i cittadini. Ma di fronte alla presa di posizione dei colleghi non posso tacere e esprimo il mio più vivo disappunto per i metodi scorretti utilizzati su un tema tanto rilevante. 


Così come ho votato contro il primo ordine del giorno avrei confermato il voto contrario anche a questo emendamento qualora fosse stato presentato. Per fortuna in queste calde giornate romane il percorso tanto ambito dalla Lega appare rallentato dai pentastellati. L’enfasi qui in Puglia forse andrebbe ridimensionata. 
Sarebbe magari più strategico che ci si impegnasse nel Pd pugliese a parlare la stessa lingua. Una conquista ardua ma che potrebbe migliorare la serenità dell’attuale dibattito”.

/comunicato 

Related posts

5G, Marmo: “Montati i ripetitori in Puglia, ma senza ricerche su possibili effetti sulla salute pubblica”

redazione@metropolinotizie.it

Nuovo ospedale Monopoli-Fasano, Amati: “Finiti gli scavi. ASL aumenti sua attenzione perché tra Bari e Brindisi c’è urgente necessità”

redazione@metropolinotizie.it

Sanità, Perrini: “Dopo aver ascoltato il dg Rossi mi sono chiesto se abitassi a Taranto o in Svizzera”

redazione@metropolinotizie.it

Trasporti. Disagi studenti pendolari FSE. M5S: “Possibile che ogni anno ci si trovi ad affrontare emergenze in realtà prevedibili?”

redazione@metropolinotizie.it

Piromani nel nord barese: un nuovo incendio doloso tra le campagne nei pressi di Lama Balice, all’altezza di Bitonto.

redazione@metropolinotizie.it

Puglia incoronata nuova meta del turismo di lusso.

redazione@metropolinotizie.it

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy