Bari Politica Prima Pagina Puglia

Sciopero alle Ferrovie del Sud Est. Ritorno al medio evo dei trasporti

Nella foto tratta stamani alle 11:30 si può notare la desolante situazione dei treni ATR 220 fermi, abbandonati sui binari dopo che i lavoratori di FSE hanno incrociato le braccia. I deludenti risultati raggiunti dall’azione di governo prima, e di FS poi, hanno sfiancato non solo i pendolari ma anche le maestranze alle prese con l’incubo dei licenziamenti e del non rinnovo del contratto delle centinaia di interinali che vengono utilizzati quotidianamente. Si è tanto parlato di sprechi che avrebbero danneggiato le FSE offrendo così l’alibi al nuovo proprietario di fare quello che gli pare, incurante delle lamentele dei clienti, tagliando qua e là, prevedendo a quanto denunciato dai lavoratori la chiusura della officina di Lecce. I risparmi attesi riguardano anche l’abbandono delle officine di via Amendola troppo corte per contenere i treni (come bene si vede dalla foto) e i suoli sono inquinati dal gasolio. A nulla pare sia servito l’arrivo dei tanti professional esterni fermamente contestati dai sindacati. La Regione però continua a erogare il canone anzi, il sussidio, visto che il servizio è ai minimi termini. Fino a quando?

Related posts

Xylella, Amati: “Estirpati oggi gli alberi infetti di Fasano. Esemplari la collaborazione e la celerità delle operazioni” (foto)

redazione@metropolinotizie.it

Crollo delle nascite, Marmo: che fine ha fatto il piano delle famiglie promesso da Emiliano?

Redazione Metropoli Notizie

De Leonardis: “Il fallimento del centrosinistra nell’emergenza xylella”

redazione@metropolinotizie.it

Non meravigliamoci di Salvini ma dei leghisti di Puglia

Redazione Metropoli Notizie

De Leonardis: “Anche i dirigenti e i sindacati esasperati dalla gestione Emiliano”

redazione@metropolinotizie.it

Spiagge Puglia tornano ‘plastic free’

redazione@metropolinotizie.it

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy