Prima Pagina Puglia

Uffici regionali pugliesi a Tirana, Laricchia: una storia poco chiara

“La Regione non finisce mai di stupirci: lo scorso luglio con un atto dirigenziale si procedeva all’affidamento dell’incarico ‘Economo sede di Tirana’ ad un dipendente regionale, per poi revocare l’atto il giorno stesso, perché ci si era accorti che non era necessaria la presenza stabile in quel di Tirana. A fine novembre spunta però un altro avviso, aperto per 10 giorni, per una Posizione Organizzativa dell’Economato di Tirana ma con sede a Lecce. Tutto molto fumoso e poco chiaro, per questo chiediamo di ricevere spiegazioni”.
Lo dichiara la consigliera del M5S Antonella Laricchia che già un anno fa aveva presentato una richiesta di accesso agli atti per avere chiarezza sull’apertura di una nuova sede della Regione a Tirana.
“Chiarimenti – continua la pentastellata – che tanto per cambiare non ho mai ricevuto. Di sicuro la trasparenza non è il tratto distintivo dell’operato di questa Giunta. Sarebbe gradito – conclude Laricchia – che Emiliano illustrasse ai pugliesi i costi per l’acquisizione di questa nuova sede a Tirana, quali siano le sue le funzioni e le modalità di selezione del personale impiegato. Oltre che il mistero dell’economato con sede a Lecce. Domande semplici, a cui auspichiamo che Emiliano tra un’inaugurazione e l’altra trovi il tempo di rispondere. Un anno ci sembra già abbastanza”.

/comunicato

Related posts

Formazione per operatori socio sanitari, Conca: “Anche in Puglia è necessario garantire corsi autofinanziati”

redazione@metropolinotizie.it

FDL, Perrini: “Ma che belle parole sull’ex Ilva, ma ora Emiliano e i 5Stelle governano insieme, basta parole!”

redazione@metropolinotizie.it

Trevisi: avviare le procedure per l’assunzione di personale infermieristico nelle asl.

Redazione Metropoli Notizie

Monitoraggio impianti termici Lecce, Borraccino risponde a Trevisi

redazione@metropolinotizie.it

Allora arrestateli tutti!

redazione@metropolinotizie.it

Arcelor Mittal non si aspettava forse la ferma reazione di una magistratura sulla quale continuiamo a credere.

Redazione Metropoli Notizie

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy