Attualità

Un giudice corrotto non rappresenta la magistratura

Un altro giudice è finito nella rete di inquirenti seri per fatti di tangenti che si riferiscono a vicende di intrallazzi vergognosi, di ammissioni. e di coinvolgimenti di altri personagg in un giro non ancora definito di mazzette più o meno consistenti. Non mi piace parlare di di magistrati specie quando vengono coinvolti in scandali veri o presunti, perchè nei miei lunghi anni di battaglie politiche, spesso mi rivolgevo alla magistratura locale sollecitandone gli interventi. Poi da qualche anno, soprattutto dopo il terremoto provocato dalle tante ruberie di mani pulite, qualcosa ha cominciato a non funzionare ed il potere di una certa magistratura ha preso il sopravvento dando vita ad una serie di errori giudiziari, l’ultimo conclusosi pochi giorni fa con la totale assoluzione dell’ex sindaco di Napoli Antonio Bassolino dopo un calvario durato circa tredici anni.che lo ha visto protagonista di una lunga e drammatica sofferenza.Occorre con urgenza una seria riforma del potere giudiziario, della certezza del diritto e del fatto criminoso. Si può in base a sospetti sbattere in galera una persona qualsiasi senza averne la certezza provata delle sue colpe? Serve la separazione delle carriere, tra quella inquirente quella giudicante onde evitare se possibile gli errori che continuano a ripetersi sempre più, più senza che nessuno paghi fatta eccezione del presunto colpevole che dopo lungo tempo viene riconosciuto estraneo alle accuse subite.

Related posts

Ford richiama 1,2 milioni di auto. La seconda casa automobilistica statunitense ha annunciato un maxi richiamo.

redazione@metropolinotizie.it

Barletta non si è mai sentita così pulita

Redazione Metropoli Notizie

Migranti: chiacchiere in libertà, tante critiche, nessuna proposta concreta

redazione@metropolinotizie.it

A 100 anni si opera di cataratta per tornare a vedere il volto dei nipoti

redazione@metropolinotizie.it

Bassolino assolto dopo 16 anni, con formula piena.Il Presidente del CSM avrebbe qualcosa da dire?

Redazione Metropoli Notizie

Il Papa ai medici: “Rispettare la vita, voi siete i suoi servitori”

redazione@metropolinotizie.it

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy