Puglia

Un mese dalla Convenzione AIB: bilancio positivo per l’Associazione Guardie Ambientali d’Italia

E’ trascorso poco più di un mese dalla firma del presidente Francesco Ventura dell’Associazione GADIT – Guardie Ambientali d’Italia – con sede principale a Corato e con i distaccamenti di Terlizzi e Valenzano per la Convenzione AIB presso il parco Regionale di Lama Balice in accordo con la città Metropolitana di Bari, a seguito dell’assegnazione del relativo bando indetto dal Comune di Bari- Ripartizione tutela ambientale, Sanità ed Igiene.

Convenzione iniziata formalmente alle ore 24,00 del 15 giugno 2019 e che prevede “una turnazione continua h24, con appostamento fisso presso Villa Framarino sita all’interno della Lama, con personale preposto al servizio pattuito, sentinella sul terrazzo della Villa ed operatori AIB con tre mezzi di pronto intervento” come scrive lo stesso Ventura nella relazione in merito a questo primo mese trascorso.

Mese che ha visto l’assiduo impegno e la prontezza di tutta la squadra GADIT nel fronteggiare i numerosi episodi di incendi – talvolta due in una stessa giornata – di varia entità e natura sia all’interno sia all’esterno della Lama. Il loro intervento infatti si è esteso su tutto il territorio del nord barese, come la zona canile, la zona retro cava, le campagne limitrofe sino a quelle bitontine e al San Paolo.

Più di 18 interventi, solo in questi primi 30 giorni, ognuno dei quali portato a termine con successo e in taluni casi, laddove lo scenario si presentava più impegnativo, affiancando i Vigili del Fuoco e i Carabinieri Forestali in una proficua e sinergica collaborazione. Incendi dovuti per lo più a rifiuti a cui avevano dato fuoco tra le sterpaglie, sui cigli delle strade o in zone più nascoste per le quali è stato fondamentale sia il servizio di sorveglianza dalla terrazza che i pattugliamenti delle guardie.

Un lavoro svolto con grande spirito di squadra ed efficenza che già nei giorni precedenti la Convenzione aveva visto le guardie impegnate nella messa in sicurezza di alcune aree sensibili, con decespugliamenti e con la creazione di fasce tagliafuoco all’interno della Lama, su disposizione dell’Ing. Leonardo Lorusso. Il bilancio di questo primo mese risulta dunque estremamente positivo, l’azione delle guardie sul nostro territorio è stata essenziale visto il quantitativo di incendi che si sono verificati in questa stagione estiva rispetto allo scorso anno.

Fonte; Gabriella Pesce addetto stampa GADIT -nucleo operativo Valenzano (BA)

Related posts

Tap: pronto microtunnel, lavori al 90%

redazione@metropolinotizie.it

Polignano (Ba), Costa Ripagnola. Laricchia: “Regione Puglia in ritardo di vent’anni su istituzione dell’area protetta”

redazione@metropolinotizie.it

21 milioni per lo sport pugliese, c’è anche Grottaglie 2020. Mazzarano: “Promessa mantenuta”

redazione@metropolinotizie.it

Strage di San Marco in Lamis. Barone: “Abbiamo l’obbligo di portare i fratelli Luciani nelle nostre coscienze”

redazione@metropolinotizie.it

Una bad company per Ferrovie del Sud Est?

redazione@metropolinotizie.it

Costi del nuovo palazzo della Regione,16 o 40 milioni in più?

Redazione Metropoli Notizie

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy