Attualità

Unità pedagogica scolastica. Bozzetti: “Continua l’iter per approvare la proposta per una scuola sempre più innovativa”

“Il pedagogista non è una figura che rientra nel modello organizzativo scolastico, eppure dovrebbe, in quanto professionista dell’educazione. Per questo, siamo soddisfatti di come stia proseguendo l’iter per l’approvazione della nostra proposta di legge per il potenziamento dell’Unità di Pedagogia scolastica, prevista da una legge regionale del 2009 ma mai istituita a causa delle Giunte che non hanno mai emanato il relativo Regolamento attuativo”, così il consigliere del Movimento 5 Stelle Gianluca Bozzetti a margine delle audizioni in commissione VI sulla proposta di legge a sua prima firma “Modifica del Titolo III ‘Unità regionale di Pedagogia e Formazione del Personale della Scuola’ della l.r. 2009, n.31 (Norme regionali per l’esercizio del diritto all’istruzione e alla formazione)”. 
La proposta va a modificare e integrare le finalità della legge 31 del 2009, prevedendo interventi per promuovere negli alunni la motivazione allo studio e la fiducia in se stessi; per favorire l’integrazione attraverso l’educazione al rispetto delle differenze di genere, culturali, politiche e religiose e per contrastare fenomeni come il bullismo e il cyberbullismo, rendendo effettiva l’unità di pedagogia regionale scolastica e la sua implementazione attraverso l’emanazione del relativo regolamento assente da ormai 10 anni. 
“L’apprendimento progettato da un professionista dell’educazione, come il pedagogista, è un apprendimento di qualità che crea un modello scuola innovativo e sempre attento alle esigenze degli studenti. Oggi – spiega il consigliere – si assiste a un cambiamento di senso di comunità: spesso i genitori si sentono soli nell’educazione dei figli e per questo è fondamentale che nelle scuole ci siano delle figure di riferimento che, oltre agli insegnanti, possano essere un supporto attivo all’educazione. Una visione condivisa anche dai rappresentanti regionali dell’Associazione Nazionale dei Pedagogisti Italiani e Associazione dei Pedagogisti e Educatori Italiana che hanno espresso il loro parere pienamente favorevole alla proposta. Auspichiamo – sottolinea Bozzetti – che l’approvazione della proposta sia accompagnata anche dalla volontà del governo regionale di prevedere una dotazione economica adeguata a rendere il servizio attivo in tutta la regione. Siamo stanchi di norme che restano inapplicate a causa dell’inerzia di questa Regione”.

Related posts

Forza Italia si avvia verso la stagione congressuale

Redazione Metropoli Notizie

Papa Francesco: il sovranismo mi spaventa, ricorda Hitler e porta alle guerre

redazione@metropolinotizie.it

Possibile il voto ai diciottenni anche per il senato?

Redazione Metropoli Notizie

Ora è Timmermans il favorito per la Presidenza della Commissione europea.

redazione@metropolinotizie.it

Trasporti, sciopero nazionale a luglio. La protesta è in programma per tre giorni a partire dal 24 luglio. Lo Sportello dei Diritti informa i passeggeri sui possibili disagi. Si tratta di tutti i trasporti pubblici, tra cui anche le ferrovie e il trasporto aereo.

redazione@metropolinotizie.it

PENSIONI D’INVALIDITÀ, L’ENNESIMA BURLA…AUMENTATE SOLO DI EURO 1,49….

redazione@metropolinotizie.it

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy