Puglia

Usb, nauseabonda puzza di gas a Taranto

‘Proviene dall’aerea industriale’. Eni, noi estranei

“Da 48 ore i quartieri Paolo VI e Tamburi sono assediati da una puzza di gas nauseabonda ed irrespirabile che sta creando problemi ai cittadini. Diventa un problema anche condurre una vita normale: aprire le finestre, uscire per andare a fare la spesa.

Le emissioni di gas provenienti dall’area industriale persistono anche questa mattina, così come accaduto ieri”. Lo afferma l’Usb di Taranto, facendosi portavoce delle segnalazioni, anche attraverso i social, di numerosi cittadini che denunciano l’aria irrespirabile.

“Chiediamo agli enti preposti come Arpa Puglia, vigili del fuoco, Carabinieri del Noe e al sindaco Rinaldo Melucci – aggiunge il sindacato – di intervenire, individuare la fonte ed infine agire per tutelare i cittadini”.

Dopo le segnalazioni, Eni informa di aver avviato “immediatamente” i controlli, ma le verifiche “hanno escluso problematiche odorigene in tutta l’area di pertinenza della Raffineria Eni, ivi compreso il pontile e il campo boe”.

Fonte: ANSA

Related posts

A Casamassima inaugurato il nuovo depuratore,prima i reflui venivano scaricati in falda, e ora?

Redazione Metropoli Notizie

Rotta fogna, liquami in mare a Bari

redazione@metropolinotizie.it

Scarico della fogna depurata in lama S.Giorgio

Redazione Metropoli Notizie

Rifiuti Aro,per Damascelli si rischia emergenza ambientale

Redazione Metropoli Notizie

Brindisi, progetto per l’anello ferroviario. Bozzetti (M5S): “Grazie al Ministro Lezzi stanziati 20 milioni di euro per realizzare l’opera”

redazione@metropolinotizie.it

Bando famiglie che accolgono migranti

redazione@metropolinotizie.it

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy