Attualità Cronaca Prima Pagina

Video – il trasbordo dei migranti dalla “nave madre” al barchino.

«Arriverà domani mattina a Licata, Agrigento, un peschereccio sequestrato in acque internazionali che trasportava 81 migranti», spiegano fonti del Viminale

Secondo le informazioni diffuse, un peschereccio, la “nave madre”, traina un barcone dalla Libia verso l’Italia. Si ferma, fa accostare uno scafo bianco con un motore, e comincia il trasbordo di decine di persone.

Sono migranti che indossano magliette colorate e giubbotti di salvataggio. A descrivere la scena è l’Agi, che pubblica un video del trasbordo di alcune persone da un peschereccio a un barchino. La scena è stata filmata da un drone dell’operazione Frontex e diffusa da fonti del Viminale venerdì 21 giugno.

«Arriverà domani mattina a Licata, Agrigento, un peschereccio sequestrato in acque internazionali che trasportava 81 migranti», spiegano ancora dal Viminale. «L’imbarcazione, dopo aver trainato un barchino in mare aperto vi aveva fatto trasbordare le persone che si erano poi dirette verso l’Italia, mentre il peschereccio aveva fatto rotta verso l’Africa».

La situazione è stata monitorata dalla polizia di Stato anche grazie a un velivolo messo a disposizione da Frontex. Il passaggio dei migranti è stato filmato: «Subito sono scattate le procedure per bloccare l’imbarcazione principale. A bordo sono state trovate sette persone». Si tratta di sei egiziani e un tunisino, ora in stato di fermo con l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Il video

Si accalcano stretti l’uno all’altro sullo scafo, alcuni scendono attraverso i boccaporti sotto coperta: si sa che sono quelli che hanno pagato meno per la traversata e che sarebbero i primi a morire se qualcosa dovesse andare storto, ricostruisce ancora Agi. Poi l’equipaggio del peschereccio scioglie le cime e si allontana per far ritorno verso il porto libico da cui è partito.

Le operazioni sono state coordinate dal procuratore Luigi Patronaggio, dall’aggiunto Salvatore Vella e dal sostituto Cecilia Baravelli. La questura ha identificato e interrogato i migranti, mentre l’arrivo del peschereccio a Licata (Agrigento) è atteso per sabato mattina.

Related posts

Migranti, “paradosso” Sea Watch: nei giorni dellʼodissea sbarcate oltre 300 persone | In 17 solo domenica

redazione@metropolinotizie.it

Calo demografico in Italia

redazione@metropolinotizie.it

Quando non si capisce niente di trasporti

redazione@metropolinotizie.it

AUTOSCUOLE, D’ATTIS (FI): “RISCHIO CHIUSURA DI MIGLIAIA DI ATTIVITA’, NO A RETROATTIVITA’ DELL’IVA”

redazione@metropolinotizie.it

Confcommercio su fiducia imprese e consumatori: “Progressiva discesa”

redazione@metropolinotizie.it

Droga nei WC, fauna a rischio overdose

redazione@metropolinotizie.it

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy