Politica

Vorremmo Grillo come ministro della cultura.

Grillo lo sanno tutti, è colui che insieme a Gianroberto Casaleggio ha ideato prima l’omonimo Movimento e poi una redditizia piattaforma informatica, al cui mantenimento economico contribuiscono anche tutti i parlamentari, senatori e credo anche i consiglieri regionali.

Un grosso movimento di denaro che sicuramente viene utilizzato per sani principi e iniziative. Noi non vogliamo fare i conti nelle tasche di nessuno, anzi poichè riteniamo Beppe Grillo un punto di riferimento di un populismo popolare a favore dei meno fortunati, e nella consapevolezza che i suoi consigli sono la voce del movimento, ci chiediamo perchè non ha fatto e non fa il ministro?

Anche per assumersi le conseguenti responsabilità e tenere sotto controllo i suoi inesperti giovani. Non si può dirigere un grosso movimento restando in ombra.

Related posts

La Lega pretende in Puglia la candidatura del Presidente di Centro destra

Redazione Metropoli Notizie

PTA Bitonto, Damascelli: “Dopo audizione in Commissione sanità, vigileremo sul rispetto degli impegni assunti per definitiva riconversione”

redazione@metropolinotizie.it

Bassolino assolto dopo 16 anni, con formula piena.Il Presidente del CSM avrebbe qualcosa da dire?

Redazione Metropoli Notizie

Conte ha rassegnato le dimissioni. Consultazioni al Quirinale domani alle 16

redazione@metropolinotizie.it

La Puglia fanalino di coda italiano per la occupazione

redazione@metropolinotizie.it

La politica è una scienza perfetta e premeditata?

Redazione Metropoli Notizie

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy