Sanità

Zinni: “Novità in arrivo per l’Ospedale Bonomo di Andria”

Nota del Presidente de Gruppo consiliare “Emiliano Sindaco di Puglia”, Sabino Zinni. 
“Ogni volta che parlo del nuovo ospedale di Andria che pian piano prende forma, a un certo punto arriva sempre la domanda: sì, ma per il vecchio invece non si fa niente? 


Oggi sono felice di poter annunciare che dopo un lungo lavoro di ascolto e di concertazione con la Direzione strategica, abbiamo ottenuto il via libera a riqualificare luoghi e rimodernare le apparecchiature elettromedicali dell’ospedale ‘Bonomo’. Queste le novità. 
1 – Fatto importantissimo da molto atteso: sono in corso i lavori di riqualificazione del sesto piano dove verranno allocate le unità operative di Medicina e Urologia. Saranno inoltre allocati in zone più funzionali anche il laboratorio analisi e la direzione di presidio. 
2 – Un nuovo angiografo e una nuova e più potente Tac sono in arrivo presso la unità operativa di Radiologia. L’angiografo si aggiunge a quello già in uso e condiviso dalla cardiologia e dalla radiologia interventistica e sarà utilizzato esclusivamente dai radiologi interventisti in maniera tale da differenziare le funzioni e aumentare le prestazioni. Ma non solo. 
3 – Infine le nomine. Sono di recente designazione molti direttori di struttura che stanno facendo e faranno la differenza: da Armando Rapanà alla Neurochirurgia ad Enrico Restini alla Chirurgia senza dimenticare Valentino Pio al Pronto Soccorso e Luigi Cormio alla Urologia. 


Tutto questo si aggiunge a quanto già portato a termine sull’assistenza territoriale negli scorsi mesi: il dipartimento di prevenzione con i suoi importanti servizi di assistenza all’utenza (basti pensare al servizio vaccinazione) è stato allocato in una nuova e moderna sede in viale Trentino. 
Per tutto questo è doveroso da parte mia ringraziare il Direttore Generale della Asl/Bat e l’intera direzione generale, nonché la Direzione Amministrativa e Sanitaria del presidio di Andria. 


Ma soprattutto ringrazio i medici e chiunque mi abbia tenuto come interlocutore in tutto questo tempo, spiegando e aggiornandomi con pazienza sulle necessità della struttura. Spero che tutto ciò possa giovare in maniera sensibile alle esigenze della cittadinanza, e offrire ad essa un servizio sempre migliore di qui fino all’istituzione del nuovo ospedale”.

/comunicato 

Related posts

Liste d’attesa, senza soldati non si va da nessuna parte

Redazione Metropoli Notizie

Foggia. Concorso dell’Asl per l’assunzione di tecnici radiologi. M5S: “L’Ordine diffida la Regione. Audizioni per avere chiarezza”

redazione@metropolinotizie.it

Riordino ospedaliero, questo piano è uno strumento che serve solo al Governatore Emiliano

Redazione Metropoli Notizie

Ospedale di Castellaneta, chiusura del reparto di pediatria. Galante (M5S): “Da anni aspettiamo che Emiliano corregga il refuso del piano di riordino”

redazione@metropolinotizie.it

Fascicolo Sanitario Elettronico. Laricchia (M5S): “Lo hanno attivato solo 63mila pugliesi. Campagne informative su tutto il territorio”

Redazione Metropoli Notizie

Laricchia ai direttori delle Asl. “Sono attivi i CoBUS per il monitoraggio dell’utilizzo del sangue e delle richieste di trasfusione?”

redazione@metropolinotizie.it

Questo sito utilizza cookie per finalità esclusivamente tecniche. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy